Ftse Mib fallisce il rimbalzo, occhi su situazione politica USA

Indici di Borsa europei frazionati: bene Parigi e Francoforte, Ftse Mib a -0,35%. A Roma si teme crisi di governo, in Usa si parla di impeachment per Trump

Avvio di seduta altalenante per il Ftse Mib che, al pari del resto degli azionari europei, a metà mattina inverte la tendenza. Dopo un cauto tentativo di rimbalzo in apertura, già alle 9:26 l’indice Mib scivolava dello 0,0,4%, mentre a Londra il Ftse 100 lascia sul terreno lo 0,13%. Bene invece il Dax tedesco, che avanza dello 0,16%, e il Cac40 di Parigi, +0,05%, mentre a Madrid l’Ibex guadagna lo 0,3%.

Ftse Mib cauto, scatta Azimut

In Italia lo spread sale a 108 punti (+1,31%), sulla scia di una crisi di governo che è nell’aria e che potrebbe concretizzarsi già nelle prossime ore – alle 21:30 si riunisce il Consiglio de ministri: Italia viva potrebbe far esplodere la crisi di governo non appena approvato il piano Next Generation EU, indicato come priorità dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Sul fronte azionario oggi sul Ftse Mib spiccano le azioni Azimut, che avanzano a quasi un’ora dall’apertura del 2,97%, e quelle di Banca Mediolanum, a +4,1%.

Banco Bpm (+0,68%) è al centro di nuove indiscrezioni che lo vedono da una parte come partner alternativo per l’acquisizione del Monte dei Paschi di Siena, di fianco a Unicredit. Indiscrezioni stampa del Messaggero indicano che il Tesoro potrebbe attivare una procedura competitiva, gradita anche alla Commissione Ue preoccupata di dover avallare una vendita senza gara.

Nel frattempo, si riunisce oggi il comitato nomine di Unicredit per valutare il successore di Jean Pierre Mustier. Tra i nomi in lista secondo indiscrezioni Andrea Orcel, Flavio Valeri, Fabio Gallia, Alberto Nagel e Marco Morelli. Il titolo dell’istituto di Gae Aulenti al momento perde oltre un punto percentuale.

Tra i cali più forti si segnala quello di Prysmian, che perde il 3,44% dopo che lubtre, società di cui Tamburi Investment Partners (TIP) detiene il 66,226%, ha ceduto il 3,729% di Prysmian al prezzo di 29,250 euro per azione attraverso una procedura di accelerated bookbuilding.

La giornata di oggi sui mercati finanziari

In mancanza di dati macro sensibili in Europa (oggi l’attenzione è soprattutto per i nuovi lavori JOLTs di novembre in Usa e per le previsioni dell’EIA a breve termine sull’energia), anche oggi gli occhi degli investitori sono punti sulla situazione politica statunitense.

A pochi giorni dall’insediamento del 46esimo presidente, il democratico Joe Biden (il 20 gennaio), la frattura tra il presidente in carica Donald Trump e il suo vice, Mike Pence, in seguito ai fatti di Capitol Hill (mercoledì scorso un gruppo di manifestanti pro-Trump ha assaltato il Campidoglio: gli scontri hanno provocato cinque vittime), sembra non bastare per spingere quest’ultimo ad attivare il 25esimo emendamento – che permette ai membri di gabinetto di sollevare il presidente dall’incarico.

Se Pence deciderà di non agire, la maggioranza democratica alla Camera dei Rappresentanti si è già detta pronta a procedere con l’impeachment del presidente – per la seconda volta: mai successo nella storia della presidenza Usa.

Una condanna del Senato potrebbe avere come conseguenza un'interdizione di Trump dai pubblici uffici bloccando quindi una sua eventuale nuova corsa alla Casa Bianca.

Nel frattempo, sul fronte obbligazionario i rendimenti dei Treasuries Usa a dieci anni avanzano dell’1,15%, in previsione dei massicci sussidi a breve termine previsti dall’amministrazione Biden – che ha parlato di un piano da circa tremila miliardi di dollari – e con i mercati monetari che credono sempre più a un incremento dei tassi Usa nel 2023.

L’inondazione di liquidità pesa sul decennale Usa e, allo stesso tempo, dopo un minimo rafforzamento torna a scendere il dollaro. Al momento il Dollar Index resta a 90,30, in calo dello 0,15%. Il cambio EUR/USD avanza a 1,2171, mentre nei confronti dello yen il biglietto verde perde lo 0,08%, a 104,177. Forte la sterlina, con il cross EUR/GBP in picchiata a 0,8953.

In recupero infine il prezzo del petrolio. Il Brent al momento viaggia in rialzo dello 0,75%, a 56,08%, mentre il Wti viene scambiato per 52,70 dollari.

Inizia a fare trading con i Turbo24

Fai trading su oltre 80 indici tutto il giorno senza interruzioni con i Turbo24 – inclusi Cac40, Dax 30, Dow Jones e Ftse 100. Otterrai un’esposizione sul mercato sottostante solo con un piccolo deposito iniziale.

Apri un conto reale o prova la demo per esercitarti con i Turbo24.

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading