Quotazioni Ftse Mib in calo, tornano a scendere i rendimenti USA

Bce e vaccini non aiutano i rialzi sugli indici europei, che comunque si avviano a chiudere la settimana in rialzo. Bene il dollaro, EUR/USD di nuovo sul limitare di 1,19

Prosegue in calo la giornata sugli indici europei, con il Ftse Mib di Milano che fallisce un iniziale tentativo di recuperare la parità, in avvio di seduta, e al momento perde lo 0,16%.

Giù anche il resto degli azionari: il britannico Ftse 100 cede lo 0,10%, il tedesco Dax perde lo 0,64%, il francese Cac 40 arretra dello 0,06%. Unico positivo lo spagnolo Ibex, in rialzo dello 0,15%.

Gli azionari del Vecchio Continente tirano il fiato nonostante la mossa di ieri della Banca centrale europea di ieri, quando ha annunciato un fermo tentativo di contrastare l’aumento dei rendimenti a lunga scadenza aumentando il ritmo degli acquisti di asset nel prossimo trimestre – pur mantenendo la capacità totale del Pepp, il programma di acquisto in funzione anti-pandemica, fermo a 1.850 miliardi di euro.

La settimana si chiude comunque in rialzo sulla scia, oltre che della Bce, anche delle prospettive di approvazione da parte dell’Ema del vaccino Johnson&Johnson, l’unico finora monodose, e grazie alle notizie in arrivo dagli Usa, che in settimana hanno dato il via libera definitivo a un piano di aiuti anti-pandemico dalla capacità totale di 1.900 miliardi di dollari.

Quotazioni Ftse Mib falliscono il rimbalzo

Pur allungando le perdite durante la mattinata, l’indice Mib riesce a mantenere comunque la soglia dei 24.000 punti, riconquistata in una settimana di rialzi in chiusura della quale l'indice ha messo a segno un rialzo di circa cinque punti percentuali.

Nell’ultima sessione della settimana gli occhi sono puntati sull’andamento del titolo Telecom Italia, tra i migliori di oggi, che avanza di oltre il 2%, seguita da Unicredit (+0,44%) e Intesa Sanpaolo (+0,18%), dopo che S&P ha confermato il rating a lungo termine della banca a 'BBB', alzando l'outlook a 'stabile' da 'negativo'. Leggeri rialzi anche su Generali che guadagna lo 0,33%.

Lotta per la parità Atlantia, passata in perdita nel 2020 dopo aver registrato un rosso di 1,18 miliardi di euro, con l'impatto negativo della crisi del coronavirus che si è sommato alle conseguenze della crollo del ponte Morandi di Genova nel 2018 e che sconta anche le analisi di Goldman Sachs, JPMorgan, BofA e Mediobanca sulla valutazione di Autostrade, valorizzata tra 10,5 miliardi e poco meno di 12 miliardi, per una valutazione media leggermente superiore agli 11 miliardi, secondo quanto riportato dal Sole 24 Ore riportando cifre che trovano conferma da varie fonti interpellate da Reuters.

Nel comparto automotive oggi risalta Stellantis, che avanza di un timido 0,09% dopo aver annunciato che sotto la nuova società i marchi Alfa Romeo e Lancia beneficeranno di maggiori investimenti rispetto al passato – lo ha affermato dal presidente di Stellantis John Elkann in un'intervista a Porta a Porta su Rai1.

Giù invece il titolo Ferrari, che scivola dello 0,73% dopo aver comunicato l'intenzione di riavviare il proprio programma pluriennale di acquisto azioni proprie, con una quarta tranche fino a 150 milioni di euro, con inizio il 12 marzo e conclusione entro il 30 settembre.

Quali notizie dal resto dei mercati finanziari?

  • Europa – mattinata di dati macro per il Vecchio Continente: nel Regno Unito pubblicato stamattina il Pil mensile, in calo del 2,9% rispetto a gennaio e del 9,2% anno su anno, mentre su base trimestrale perde l’1,7%. Pubblicati inoltre i dati sull’inflazione in Germania di febbraio, stabile allo 0,7%, e sulla produzione industriale dell’Eurozona, in rialzo nell’ultimo mese dello 0,8%.
  • Usa futures in calo a metà mattinata, pesano soprattutto i contratti sul Nasdaq dopo che i rendimenti sui titoli di stato decennali Usa sono tornati a salire: ieri erano scesi di nuovo sotto quota 1,5%, ora viaggiano di nuovo in area +1,6%.
  • Forex – L’aumento dei rendimenti nelle ultime ore ha provocato anche un rialzo del dollaro, con il Dollar Index che si muove a quota 91,91 mentre le principali valute perdono quota nei confronti del biglietto verde: l’EUR/USD piomba di nuovo a 1,1918 mentre il cambio GBP/USD scende a 1,3893.

Inizia a fare trading con IG Bank

Fai trading su oltre 80 indici – inclusi Cac40, Dax 30, Dow Jones e Ftse 100. Otterrai un’esposizione sul mercato sottostante solo con un piccolo deposito iniziale.

Apri un conto reale o prova la demo per esercitarti con i CFD.

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

Cogli le opportunità

Fai trading sui principali indici globali.

  • Opera su mercati al rialzo e al ribasso
  • Spread a partire da 1 punto sul FTSE 100, 1,2 sul Germany 30 e 0,4 punti sull'US 500
  • Trading sui principali indici disponibile H24

Vedi opportunità sugli indici?

Prova il trading senza rischi con il nostro conto demo.

  • Effettua il login
  • Prova il trading senza rischi
  • Scopri se le tue previsioni si rivelano corrette

Vedi opportunità sugli indici?

Non perdere la tua occasione e passa a un conto reale.

  • Spread a partire da 1 punto sul FTSE 100, 1,2 sul Germany 30 e 0,4 punti sull'US 500
  • Trading sui principali indici disponibile H24
  • Analizza i mercati e opera con grafici veloci ed intuitivi

Vedi opportunità sugli indici?

Non perdere la tua occasione. Effettua il login e apri la tua posizione.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading