Azioni Eni in calo a una settimana dalla trimestrale: 3 fattori da tenere d’occhio

In arrivo i conti del 2020. Le stime di Credit Suisse sono più ottimistiche per gli ultimi tre mesi dell’anno, ma si prevede comunque un rosso da 758 milioni di euro

Archiviata la fase dei conti trimestrali nel settore bancario, nei prossimi giorni prosegue la pubblicazione dei risultati delle grandi aziende quotate sul Ftse Mib: prima tra le big del settore petrolifero è Eni, in procinto di annunciare i risultati del quarto trimestre e dell’intero 2020 il prossimo 18 febbraio – Tenaris e Saipem seguiranno la settimana successiva.

Eni, le previsioni si legano al prezzo del greggio

La crisi provocata dalla pandemia di covid-19, cui si aggiunge anche quella del settore petrolifero (diretta conseguenza della prima) peseranno ancora sui conti di Eni.

Nonostante le ultime previsioni internazionali (stime dell’Eia, Energy Information Administration) sul futuro del prezzo del petrolio siano particolarmente ottimistiche, si tratta comunque di effetti che le aziende petrolifere sconteranno nel lungo termine – per lo più nel corso del 2021.

Quanto al 2020, il Cane a sei zampe si prepara a chiudere l’anno in rosso. La stessa società indica per il quarto trimestre dell’anno un utile operativo adjusted in calo di circa 450 milioni di euro, mentre l’utile netto adjusted è visto in ribasso di circa 40 milioni di euro.

Già al momento della pubblicazione dei risultati del quarto trimestre Eni aveva sottolineato l’elevata volatilità del prezzo del petrolio e i possibili rischi di downside. La costante necessità di rimodulare le previsioni future all’andamento del prezzo del petrolio avevano portato Eni a rivedere “i piani industriali e i programmi operativi per adattare il business alla forte discontinuità in atto, mettendo in campo un insieme di azioni e di iniziative finalizzate a rafforzare la liquidità e la struttura patrimoniale, difendere la redditività e aumentare la resilienza allo scenario”.

Ancora a ottobre, Eni prendeva in considerazione un prezzo del Brent medio al 2023 intorno ai 60 dollari al barile, in calo rispetto ai 70 dollari precedenti. Quanto al dividendo, l’azienda petrolifera stimava una cedola annua composta da un valore base fissato ora a €0,36 per azione, commisurato ad una media annua del Brent pari ad almeno 45 $/barile, ed una componente variabile crescente al crescere del prezzo Brent fino a 60 dollari al barile, oltre il quale sarà riattivato il piano di buy-back.

Trimestrale Eni: cosa prevedono gli analisti?

“Ci aspettiamo che a valere sul bilancio 2020 il limite minimo dei dividendi e la misura della parte variabile restino a 0,36 euro anche in presenza di ulteriori progressi per migliorare la struttura dei costi” commentano gli analisti di Credit Suisse, che nel frattempo hanno abbassato il target price sulle azioni Eni da 10,5 euro a 10,3 euro, in considerazione di quotazioni del Brent a 60 dollari a barile nel lungo termine, mentre in vista dei conti del quarto trimestre resta il giudizio “outperform”.

La banca di investimento svizzera è ottimista per l’ultimo trimestre e prevede per Eni un utile netto pari a 50 milioni di euro, “sulla scia dell'incremento delle quotazioni sia del petrolio sia del gas nel periodo”, un ebit a 701 milioni di euro e un calo di oltre 3 miliardi sul debito netto, dopo il lancio di bond ibridi dello scorso ottobre dal valore di circa 3 miliardi.

Sull’intero anno la situazione invece peggiora: Credit Suisse stima una perdita netta adjusted pari a 758 milioni di euro, ben al di sotto della performance con cui aveva chiuso i 2019 – 2,87 miliardi di euro. Pesa sul risultato totale l’andamento del prezzo del barile, che nel 2020 si è aggirato attorno a una media di 42,4 dollari per il Brent e 39,8 dollari per il Wti.

Azioni Eni, qual è il giudizio degli analisti?

Oltre alla già menzionata Credit Suisse, il cui giudizio sulle azioni Eni risale allo scorso 27 gennaio, hanno espresso recentemente raccomandazioni anche Jefferies, che ne dà un giudizio “hold” con target price a 8,6 euro, mentre ancora all’inizio dell’anno per Bernstein le azioni Eni scendevano a “market underperform”, con prezzo obiettivo a 7 euro.

Interessato al trading sulle azioni Eni?

Puoi iniziare da ora la tua attività di trading sulle azioni Eni. Scopri i CFD: avrai la possibilità di fare trading con un prodotto quotato e regolamentato, che ti consentirà di avere il pieno controllo del rischio e della leva finanziaria.

Inizia subito la tua attività di trading. Apri un conto reale o mettiti alla prova con un conto demo su IG Bank in pochi passi:

  1. Crea un conto IG Bank o accedi a un conto già esistente
  2. Inserisci il nome del prodotto su cui vuoi fare trading nella barra di ricerca
  3. Scegli la size della tua posizione
  4. Clicca su “buy” o “sell” nella piattaforma
  5. Conferma l’operazione

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

Cogli le opportunità del mercato azionario

Vai long o short su migliaia di titoli globali con i CFD.

  • Aumenta la tua esposizione sul mercato con la leva
  • Spread a partire dallo 0,1%
  • Fai trading con i CFD direttamente nel book di negoziazione con accesso diretto al mercato

Vedi un'opportunità sulle azioni?

Prova il trading senza rischi con il nostro conto demo.

  • Accedi al tuo conto demo
  • Apri una posizione
  • Scopri se le tue previsioni erano corrette

Vedi un'opportunità sulle azioni?

Non perdere la tua occasione e passa a un conto reale.

  • Fai trading su una vasta selezione di azioni
  • Analizza i mercati e opera con grafici veloci ed intuitivi
  • Leggi le ultime notizie direttamente dalla piattaforma

Vedi un'opportunità sulle azioni?

Non perdere la tua occasione. Effettua il login e apri la tua posizione.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading