Forex o azioni: su cosa fare trading?

Il trading sul forex e sulle azioni sono due modalità di negoziazione più tradizionali, oltre ad essere quelle più conosciute.

Andiamo a scoprire quale dei due mercati è quello più adatto alla tua strategia di trading e alla tua propensione al rischio, e cosa li distingue.

Qual è la differenza tra il mercato del forex e quello azionario?

La differenza fondamentale è l’asset di riferimento: sul forex si scambiano le valute, mentre sul mercato azionario - le azioni (titoli rappresentativi di una quota della proprietà di una società). Per scegliere quello più adatto alle tue esigenze bisogna prendere in considerazione alcuni fattori.

Orari di negoziazione

L’orario di apertura di una Borsa può influenzare fortemente il tuo modo di fare trading , perché determinerà quando dovrai monitorare i mercati finanziari.

Dal momento che il forex è un mercato globale, potrai fare trading 24 ore su 24, 5 giorni su 7. Questo tipo di mercato offre una vasta gamma di opportunità, ma allo stesso tempo comporta una serie di rischi quando non sei in grado di monitorare il mercato costantemente. Se decidi di operare sul forex, è importante che tu scelga una strategia che preveda l’inserimento di stop e limiti che ti proteggono da potenziali perdite.

Il momento migliore per operare sul forex è generalmente quando il mercato è più attivo, ovvero quando le due sessioni si sovrappongono, e quindi, il numero di chi compra e vende aumenta. Per esempio, se sei interessato a negoziare la coppia valutaria GBP/USD, gli orari di negoziazione tra Londra e New York si sovrappongono tra l’1:00 e le 17:00 (orario CET). In questo arco di tempo la liquidità incrementa facilitando le transazioni e abbassando lo spread.

Il trading sulle azioni è leggermente diverso perchépermette di operare solo quando il mercato è aperto. E’ però possibile fare trading su alcuni mercati con gli orari estesi per offrire ai trader l’opportunità di agire velocemente sulla base delle notizie dell’ultima ora, anche quando i mercati sono chiusi.

Scopri di più sulle azioni

Che cosa influenza i mercati?

Prima di fare trading sul forex o sulle azioni bisogna considerare che cosa muove i prezzi di mercato. Innanzitutto, il rialzo o il ribasso dei prezzi vengono disciplinati dalle leggi della domanda e dell’offerta, ma anche da una serie di altri fattori.

Nel trading sulle azioni, dovrai focalizzarti su tutto quello che potrà avere un impatto diretto sull’azienda da te scelta - il suo indebitamento, i suoi flussi finanziari e i profitti. Dovrai inoltre monitorare gli ultimi dati economici, le notizie più aggiornate e lo stato di salute del settore di riferimento.

Nel forex dovrai prendere in considerazione molti più fattori che avranno impatto sul prezzo di mercato, come i dati macro di un determinato Stato, inclusi: il tasso di disoccupazione, l’inflazione, il PIL e tutti gli eventi politici. Proprio perché l’acquisto di una valuta avviene parallelamente alla vendita di un’altra devi essere aggiornato sull’andamento di entrambe.

Perché fare trading sul forex?

Liquidità

La liquidità è la predisposizione di un asset a essere rapidamente comprato o venduto sul mercato.

Maggiore è il numero di trader che operano sul mercato, più liquidità è in circolo e più diventa facile trovare qualcuno che apra una posizione opposta alla nostra.

Il mercato forex, il maggiore e il più conosciuto a livello globale, è anche quello, dove avvengono in media transazioni pari a oltre 5 mila miliardi di dollari al giorno.

La liquidità di mercato oscilla durante il giorno dal momento che si alternano apertura e chiusura di diverse in tutto il mondo ma varia anche in base alla coppia valutaria. La gran parte del volume di negoziazione è costituita da solo otto valute.

Ad esempio ben il 75% delle negoziazioni sul forex coinvolge il dollaro (Fonte: Bank of International Settlements, 2016)

Il mercato azionario, pur non avendo lo stesso volume giornaliero di operazioni del forex, offre una maggiore facilità di accesso e di negoziazione. Le azioni come Apple Inc (All Sessions), Microsoft Corp (All Sessions) o Facebook Inc (All Sessions), sono le più conosciute e quelle con più liquidità, e di conseguenza, hanno un numero elevato di compratori e venditori. Devi considerare anche che se decidi invece di investire fuori dalle blue chip la liquidità diminuisce.

Volatilità

La volatilità è lo strumento che misura la variazione di prezzo di un asset in un determinato periodo di tempo. Sui mercati ad alta volatilità i movimenti di prezzo sono bruschi, invece su quelli a bassa- i prezzi variano più gradualmente.

La facilità con cui si negozia il forex lo rende anche estremamente volatile. Le negoziazioni, pur coinvolgendo una piccola parte di mercato, possono essere numerose e provocare delle forti oscillazioni di prezzo. Quando si fa trading sul forex bisogna rimanere sempre aggiornati sugli eventi politici e socio-economici che influenzano il prezzo e dunque impattano sulla volatilità.

Il mercato azionario tende a seguire degli schemi più stabili, prevedibili e tracciabili nel tempo. Tuttavia, i periodi di alta volatilità possono verificarsi a causa degli avvenimenti politici particolari. Per esempio, l'indice Dow Jones ha registrato un forte calo nel Marzo del 2018 perché le aziende americane hanno risentito negativamente delle tensioni commerciali tra il Presidente Trump e la Cina.

La volatilità può essere da un lato una fonte di opportunità, dall’altro può comportare una serie di rischi che si possono prevenire con adeguarti strumenti.

Leva

Fare trading con la leva finanziaria permette di moltiplicare l'esposizione sul mercato senza impegnare l’intero capitale che normalmente viene richiesto. Gli asset con leva finanziaria, come i CFD, permettono di fare trading in marginazione su una varietà di mercati.

Si tratta di un vantaggio per il trading sul forex e sulle azioni, ma è una caratteristica propria del mercato valutario. Il trading con il forex comporta una leva maggiore, in alcuni Paesi addirittura una leva pari a 200:1. Il trading con la leva finanziaria è un’arma a doppio taglio: da una parte moltiplica i profitti e dall’altra le perdite.

Per qualsiasi mercato tu scelga devi conoscere il livello della tua esposizione al rischio e dei possibili rischi.

Scopri di più su come gestire il rischio

Andare short o long?

Decidendo tra il forex e il mercato azionario, è importante identificare tutte le opportunità che ti vengono offerte, per esempio: la vendita allo scoperto fa per te? Andare short significa considerare i movimenti di prezzo sotto un’altra prospettiva ed è il miglior modo di operare se valuti che il mercato possa scendere.

Nel forex storicamente è sempre stato possibile andare short perché da una parte si vende una valuta e dall’altra se ne acquista un’altra. Investendo invece sui titoli, tradizionalmente si poteva soltanto andare long, attendendo che il valore dell’azienda quotata aumentasse per trarne profitto. Grazie ai prodotti derivati, come i CFD, è possibile andare long o short sui titoli aziendali - permettendo un accesso più bilanciato alle opportunità di trading qualunque sia la futura direzione del mercato.

Scopri di più sulla vendita allo scoperto

Forex o Azioni?

Non c’è una risposta definiva su cosa scegliere: il forex o le azioni? Alla fine, la decisione dipenderà sempre dalle tue esigenze e dalla tua propensione al rischio.

Dovrai inoltre prendere in considerazione il tuo stile d trading e gli obiettivi finanziari prefissati. Se preferisci operare su un mercato frenetico, il forex offre diverse opportunità per i trader a breve termine, come i day trader, scalp traders, o swing traders. Se invece preferisci sfruttare i trend a breve e medio termine, con meno volatilità, il mercato azionario è quello che fa per te.


Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è un nostro impegno: saprai sempre costi e commissioni applicati

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 75% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.