Week ahead: 8-12 febbraio, attesa per trimestrali e report energia

Agenda dei principali eventi economici della settimana

Settimana povera di dati macro ma ricca di appuntamenti soprattutto nello scenario italiano. In attesa dell’esito delle consultazioni di Mario Draghi, incaricato dal presidente Sergio Mattarella della formazione di un nuovo governo (incarico che in breve ha riportato il Ftse Mib sopra la soglia dei 23.000 punti e lo spread sotto i 100 punti base), sulla cui durata ancora non v’è certezza. Nulla esclude un prolungamento, qualora Draghi non dovesse trovare una maggioranza abbastanza stabile.

Nel frattempo, entra nel vivo la stagione delle trimestrali italiane. Dopo il la dato da Intesa Sanpaolo, mercoledì sarà la volta di Banco BPM mentre il giorno dopo arriveranno i conti del 2020 di Unicredit.

Sul fronte internazionale, occhi sul comparto energetico. Oltre alle previsioni sull’energia nel breve termine, in pubblicazione dall’EIA martedì 9, giovedì 11 si riunirà di nuovo l’Opec+, l’organizzazione dei paesi esportatori di petrolio e dei loro alleati. Nelle ultime settimane, la strategia del taglio della produzione ha effettivamente aiutato il rialzo del prezzo del petrolio, nonostante il perdurare dei timori sulla domanda a causa del covid-19.

Lunedì 8 febbraio:

Saldo della bilancia commerciale, Cina;

Tasso di disoccupazione, Svizzera;

Produzione industriale di dicembre, Germania.

Martedì 9 febbraio:

Rilevamento delle vendite al dettaglio di gennaio, Regno Unito;

Aspettative su inflazione, Nuova Zelanda;

Saldo della bilancia commerciale di dicembre, Germania;

Produzione industriale di dicembre, Italia;

Previsioni dell’EIA sull’energia nel breve termine, USA;

Nuovi lavori JOLTs di dicembre, USA.

Mercoledì 10 febbraio:

Fiducia dei consumatori Westpac di febbraio, Australia;

Inflazione di gennaio, Cina;

Saldo della bilancia commerciale non-UE di dicembre, Regno Unito;

Inflazione di gennaio, Germania, USA;

Scorte settimanali EIA di petrolio greggio, USA;

Bilancio federale, USA;

Giovedì 11 febbraio:

Report mensile dell’AIE, USA;

Previsioni economiche, Unione Europea;

Report mensile dell’Opec;

Richieste settimanali di sussidi di disoccupazione, USA;

Report sulla politica monetaria della Fed, USA.

Venerdì 12 febbraio:

Pil quarto trimestre, Regno Unito;

Produzione manifatturiera di dicembre, Regno Unito;

Produzione industriale, Eurozona;

Indice di fiducia del Michigan, USA.

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading