Quotazioni Ftse Mib in calo, i mercati digeriscono le parole di Powell

Dopo un avvio volatile il Ftse Mib torna a scendere dello 0,19%. Contrastato il resto degli azionari europei, futures Usa negativi – l’aumento dei rendimenti sui T-Bond fa soffrire soprattutto il settore tech

Azionari europei contrastati a un'ora e mezza dall'apertura di Borsa. Il Ftse Mib perde in avvio lo 0,06%, fallendo nel tentativo di recuperare quota 23.000 punti; dopo un timido tentativo di salire sopra la parità, alle 10:18 viaggia in calo dello 0,1%.

Anche il resto degli azionari del Vecchio Continente fatica a conquistare la parità. Il Cac40 francese scivola dello 0,03% e il Ftse 100 britannico perde lo 0,45%, bene invece il Dax tedesco in rialzo dello 0,54% dopo il dato sul Pil del quarto trimestre, in rialzo dello 0,3% rispetto al periodo precedente (-2,7% anno su anno, comunque più delle aspettative a -2,9%).

Quotazioni Ftse Mib, i migliori e i peggiori titoli di oggi

Sul Ftse Mib oggi spiccano le azioni Telecom, in rialzo del 6,82% a 0,40 euro l’una dopo la pubblicazione dei dati trimestrali. Tim ha archiviato il 2020 con ricavi ed Ebitda in calo, sostanzialmente in linea alle attese (i ricavi sono scesi del 2,1%, a 15,8 miliardi di euro), e prevede una stabilizzazione di fatturato e margini da quest'anno, mentre il debito after leases è atteso ancora in discesa a 16,5 miliardi di euro. Previsto lo stacco di una cedola per gli azionisti da 0,01 euro.

Confermato il nuovo piano industriale “'Beyond Connectivity”, che si concentrerà sull’approfondimento delle due iniziative strategiche messe a segno da Tim negli ultimi anni – prime fra tutte Noovle, il più grande progetto Cloud ed Edge Computing per l'Italia che farà leva sui data center del gruppo, e FiberCop, in fase di avvio, con un ambizioso piano di copertura del Paese attraverso la realizzazione della rete di accesso secondaria in fibra ottica.

Approvata anche la lista per il nuovo board esecutivo di Telecom Italia. La lista, approvata all’unanimità, conferma Salvatore Rossi, Luigi Gubitosi, Marella Moretti, Arnaud de Puyfontaine, Franck Cadoret e Paola Bonomo; entrano il presidente di Cdp, Giovanni Gorno Tempini, Luca De Meo, Cristiana Falcone, Ilaria Romagnoli.

Focus oggi anche sul titolo Atlantia dopo l’ok di Cassa Depositi e Prestiti alla presentazione di un'offerta congiunta, insieme a Macquarie and Blackstone, per la partecipazione di Atlantia in Autostrade per l'Italia. Cdp non ha reso noti i dettagli ma indiscrezioni parlano di 9 miliardi di euro per una valutazione del 100% di Aspi. Al momento le azioni Atlantia perdono l'1,54% e scendono a 16 euro l’una.

In rialzo Stellantis, che guadagna l’1,37% a 13,45 euro dopo che l’amministratore delegato Carlos Tavares ha dichiarato che i costi di produzione degli impianti italiani siano superiori a quelli spagnoli e francesi, ma non per via del costo del lavoro.

In calo Moncler, che perde l’1,37% dopo l’acquisto del rimanente 30% di Stone Island dal fondo di Singapore Temasek. Nell'ambito dell'operazione, Temasek reinvestirà il 50% del ricavato per acquistare una partecipazione nella holding Ruffini Partecipazioni.

Come si muove il resto dei mercati finanziari?

  • Usa – atteso oggi il secondo round di dichiarazioni del presidente della Fed Jerome Powell sullo stato dell’economia Usa, stavolta davanti alla Camera dei Rappresentanti. Ieri al Senato Powell ha tentato di rassicurare i mercati, dichiarando che l’economia Usa è ancora lontana dagli obiettivi di occupazione pre-covid e di inflazione. “Data la situazione e gli obiettivi strategici, rivisitati, la Fed continuerà a impegnarsi a supportare l’economia con il proseguimento del QE”, dichiarano gli esperti. Nel frattempo, nonostante una leggera flessione delle ultime ore, i rendimenti sui Treasuries Usa decennali non accenna ad abbandonare quota 1,3% (al momento è a 1,354%, il massimo da oltre un anno). Per Powell, l’aumento dei tassi sui T-bond è sintomo di una certa confidenza del mercato nella ripresa economica statunitense. Gli stessi restano comunque tra le varie condizioni finanziarie che la Fed tiene sotto controllo. Futures Usa in calo. È soprattutto il Nasdaq (-0,30%) a subire gli effetti dell’aumento dei rendimenti, con i rendimenti delle aziende tech che per propria natura dipendono dagli utili futuri. Il settore tech spinge al ribasso anche la Borsa di Tokyo, che chiude in calo dell’1,61%.
  • Forex – Dopo il rimbalzo di ieri, oggi il dollaro si mantiene stabile e rispetto a un paniere di valute principali si aggira attorno ai valori della vigilia, a 90,03. Si rafforza il cambio EUR/USD, che si mantiene al di sopra di quota 1,21 mentre il cambio GBP/USD sfonda quota 1,41 e resta sui massimi dal 2018.

Inizia a fare trading con i CFD

Fai trading su oltre 80 indici – inclusi Cac40, Dax 30, Dow Jones e Ftse 100. Otterrai un’esposizione sul mercato sottostante solo con un piccolo deposito iniziale.

Apri un conto reale o prova la demo per esercitarti con i CFD.

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

Cogli le opportunità del mercato azionario

Vai long o short su migliaia di titoli globali con i CFD.

  • Aumenta la tua esposizione sul mercato con la leva
  • Spread a partire dallo 0,1%
  • Fai trading con i CFD direttamente nel book di negoziazione con accesso diretto al mercato

Vedi un'opportunità sulle azioni?

Prova il trading senza rischi con il nostro conto demo.

  • Accedi al tuo conto demo
  • Apri una posizione
  • Scopri se le tue previsioni erano corrette

Vedi un'opportunità sulle azioni?

Non perdere la tua occasione e passa a un conto reale.

  • Fai trading su una vasta selezione di azioni
  • Analizza i mercati e opera con grafici veloci ed intuitivi
  • Leggi le ultime notizie direttamente dalla piattaforma

Vedi un'opportunità sulle azioni?

Non perdere la tua occasione. Effettua il login e apri la tua posizione.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading