Analisi tecnica

Trend

Il concetto di trend

Una delle definizioni più chiare di trend è stata formulata da Charles Dow, fondatore della Dow Jones Industrial Average.

Nella sua teoria, Dow descrive come i prezzi non si alzino o scendano in linea retta ma si muovano in una serie di zigzag. Il trend può quindi essere definito dalla posizione relativa dei picchi e degli avvallamenti.

Dow ha valutato che un titolo entra in un trend rialzista quando presenta una successione di picchi (massimi) e avvallamenti (minimi) crescenti. Allo stesso modo, un titolo entra in trend ribassista (vedere il grafico sulla destra) quando presenta una successione di picchi (massimi) e avvallamenti (minimi) decrescenti.

Pattern di prezzo

I trend sono relativamente facili da identificare, ma non si può sapere con certezza quanto a lungo dureranno prima di dare luogo a un'inversione.

Tuttavia, studiando alcuni pattern grafici, potete spesso ricavare una valida indicazione dei possibili movimenti futuri del mercato.

Doppio minimo e doppio massimo

I doppi minimi o i doppi massimi si formano dopo un trend costante, segnalando agli analisti tecnici che il trend potrebbe essere prossimo a un'inversione.

Questi pattern si creano quando un prezzo si avvicina per due volte ai livelli di supporto o di resistenza senza però romperli. Questo comportamento è spesso il segnale di un'inversione del trend a media o lunga scadenza.

Il grafico sulla destra raffigura la formazione di un doppio massimo.

Triplo massimo

Il triplo massimo è un pattern di inversione ribassista, dato che il prezzo alla fine si muove al ribasso.

Questi pattern si formano quando un titolo tenta per tre volte di superare un livello chiave di resistenza, senza riuscirci. Dopo tre tentativi falliti, il titolo scende verso il livello di supporto e si prevede che assuma un trend discendente.

Il triplo minimo segue le fasi illustrate nella presentazione sulla destra.

Questo pattern è difficile da riconoscere nelle sue fasi iniziali, dove è molto simile a un doppio minimo o doppio massimo. Il segreto è di attendere che il prezzo superi il livello di supporto o di resistenza prima di entrare nel mercato, per evitare che assuma un trend laterale all'interno dello stesso range per un certo periodo.

Triplo minimo

Il triplo minimo è un pattern di inversione rialzista, dato che il prezzo alla fine si muove al rialzo. È la figura opposta al triplo massimo, dato che in questo caso il mercato tenta di scendere al di sotto di un livello di supporto per tre volte prima di cedere e di spostarsi sopra il livello di resistenza.

Figura testa e spalle

Il testa e spalle è un'altra figura di inversione del trend tra le più diffuse tra i trader, anch'essa basata su tre caratteristiche grafiche. Rispetto agli altri pattern tripli presi in considerazione, questo si concentra maggiormente sui volumi. Questo pattern segnala un possibile movimento al ribasso.

Vediamo ora come funziona. Controllate il grafico per vedere questi punti in azione:

  1. I venditori intervengono ai massimi della 'spalla' sinistra’.
  2. Questi venditori forzano la discesa dei prezzi al livello di supporto della 'neckline'’.
  3. I compratori tornano presto al mercato dando luogo alla formazione dei nuovi massimi della 'testa'’.
  4. Tuttavia, i venditori invertono di nuovo questi massimi, mettendo ancora una volta alla prova il supporto.
  5. I compratori tentano di rientrare e il mercato riprende nuovamente, ma con meno forza, tanto che non riescono a raggiungere il massimo precedente della 'spalla destra'.
  6. I compratori rinunciano, esaurendo la domanda, e il mercato testa di nuovo il supporto, riuscendo forse anche a romperlo.

Trading con i grafici

L'analisi grafica è un mondo tutto da esplorare ed esistono molti altri pattern che sono stati identificati come potenziali segnali per il trading.

È dal 1930 che gli investitori utilizzano la teoria sul riconoscimento dei pattern grafici per scoprire i titoli ipervenduti o ipercomprati, e molti la considerano come benchmark per misurare la psicologia del mercato. La teoria è anche interessante perché vi consente di applicare un approccio scientifico al trading, basando le vostre decisioni su una solida struttura che altri hanno già utilizzato con successo.

Oggi potete anche utilizzare dei software che vi segnalano quando i pattern indicano potenziali opportunità di trading nei vostri mercati preferiti. Questo significa che l'analisi tecnica, un tempo considerata una tecnica avanzata di trading per la quale erano richiesti tempo e impegno, è ora accessibile a qualsiasi trader.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.