L’indice indiano continua a dominare, nuovi record

Lunga corsa per il mercato azionario dell’India che segna nuovi massimi storici

bg_indian_stock_exchange_1450017
Fonte Bloomberg

Non si ferma il principale indice indiano NIFTY 50 India 50 Cash che continua a registrare nuovi record. L’indice ha superato i massimi del 2 agosto a 10130 arrivando a toccare un picco intraday a 10168 punti. I record storici del mercato azionario indiano sono legati a molti fattori: l’ottimo andamento dell’economia del paese, la politica monetaria espansiva da parte della banca centrale guidata da Urjit Patel, i forti acquisti sulle blue chips del mercato (Tata Motors, HDFC Bank, Bharti Infratel, L&T), il riposizionamento di alcuni grandi fondi hedge.

L’economia indiana da un punto di vista macroeconomico continua a evidenziare numeri record grazie al forte sostegno della crescita demografica. L’inflazione, al momento, non è un problema visto che si mantiene ben al di sotto del 4%, livello tollerato dalla banca centrale. Proprio la Reserve Bank of India ha avuto un ruolo fondamentale per stabilizzare e poi rilanciare l’economia del paese asiatico. Da settembre 2013 Raghuram Rajan ex economista del Fondo Monetario Internazionale ha preso in mano la politica monetaria riuscendo a rilanciare l’economia del paese. Da agosto a sostituire Raghuram Rajan è arrivato il nuovo governatore Urjit Patel.  

Secondo un recente studio di HSBC l’India diventerà la terza economia mondiale per PIL nominale dopo Stati Uniti e Cina entro il 2028 superando quindi Germania e Giappone.

Economia a gonfie vele e in un ottimo stato di salute e l’indice continua a segnare record.

Da un punto di vista tecnico i forti rialzi delle ultime settimane potrebbe portare a un ritracciamento nel brevissimo termine. Ribassi fino a 9970 lasciano tuttavia inalterate le aspettative di crescita. Nel medio-breve periodo il nostro target è fissato a 10400 punti.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Le basi del trading

  • Fare trading con gli ETP

    Scoprite come gli ETP (Exchange Traded Products, ossia prodotti a indice quotati) riuniscono le migliori qualità di diversi veicoli d'investimento. Studiate i vari tipi di ETP e la vasta gamma di mercati sui quali potete negoziare.

  • Che cos'è un piano di trading?

    Un piano di trading è uno strumento che vi consente di definire chiaramente i vostri obiettivi e vi aiuta a conseguirli. In questo modulo spieghiamo come redigere e implementare un piano personale.

  • Spiegazione sulle commodities

    Quali componenti essenziali per la produzione di tutti gli altri beni, le commodities (o materie prime) sono di vitale importanza per le moderne economie. Scoprite come queste risorse naturali, volatili eppure inestimabili, si collocano nel più ampio mondo del trading.

IG presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.