I CFD sono prodotti a leva. Il trading con i CFD potrebbe non essere appropriato per tutti e può determinare perdite che eccedono il tuo investimento; accertati di aver pienamente compreso l'informativa sui rischi. I CFD sono prodotti a leva. Il trading con i CFD potrebbe non essere appropriato per tutti e può determinare perdite che eccedono il tuo investimento; accertati di aver pienamente compreso l'informativa sui rischi.

La FED e le nuove strategie di politica monetaria

Il 2022 sarà caratterizzato da numerosi rialzi dei tassi d’interesse. Le aspettative di IG.

Negli ultimi mesi gli scenari sui mercati sono cambiati radicalmente sulla scia del mutamento di strategie da parte della Federal Reserve.

Dopo l’inizio del processo di tapering ovvero di riduzione degli stimoli monetari i banchieri centrali statunitensi hanno cominciato a parlare apertamente di rialzi dei tassi di interesse al momento fermi nel range 0-0,25% da lungo tempo.

Principale causa del cambiamento di rotta in politica monetaria è stata l’inflazione. Le pressioni inflazionistiche evidenziate negli ultimi trimestri hanno convinto anche i membri più dovish del FOMC, la commissione operativa della FED, che non è più un fenomeno transitorio ma è necessario intervenire il prima possibile per trovare un equilibrio e non perdere l’ancoraggio delle aspettative di inflazione di medio periodo al 2%.

Uno dei due principali obiettivi della FED è il controllo della stabilità dei prezzi e negli ultimi anni è sembrato ai più che la banca centrale si sia occupata di altro (soprattutto di sostenere la ripresa economica durante il periodo pandemico e far tornare i posti di lavoro sui livelli pre-crisi).

Ora che il mondo del lavoro USA è tornato “quasi” alla piena occupazione, Powell e gli altri banchieri centrali possono tornare a occuparsi pienamente di inflazione. Forse con qualche mese di ritardo.

I numeri sull’inflazione hanno avuto impatto sul mercato?

I recenti dati sull’inflazione hanno confermato nuovi record da quasi 40 anni. L’indice generale dei prezzi al consumo ha evidenziato nel mese di dicembre una crescita del 7% su base annuale, l’incremento maggiore dal 1982. L’indice core esclusi energetici e alimentari ha segnato un rialzo del 5,5% su base annuale, leggermente superiore alle aspettative degli addetti ai lavori.

La risposta del mercato a nuovi numeri record sull’andamento dei prezzi al consumo è stata, a sorpresa, di sollievo. Gli investitori hanno, a nostro avviso, pesato soprattutto il rallentamento dell’inflazione mese su mese. A dicembre l’indice dei prezzi al consumo ha registrato una crescita dello 0,5% rispetto a novembre (inferiore rispetto al +0,8% evidenziato a novembre). Sul mercato abbiamo osservato vendite sul biglietto verde e una riduzione dei rendimenti del Treasury a 10 anni. Tuttavia pensiamo che sia solamente una situazione temporanea. Le pressioni inflazionistiche sono su livelli troppo elevati e spingeranno la Federal Reserve a promuovere una politica monetaria restrittiva con incrementi dei tassi di interesse per controllare la stabilità dei prezzi.

Quali sono le aspettative di IG sui rialzi dei tassi? Quando? E quanti?

Ci aspettiamo un primo rialzo dei tassi di 25 punti base nel meeting di marzo del FOMC. Nel nostro scenario base riteniamo che il FOMC possa rialzare il costo del denaro negli Stati Uniti nel corso del 2022 per ben 4 volte.

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

Scopri nuove opportunità di trading

Con IG Bank vai long o short su oltre 17.000 mercati. Scegli la nostra piattaforma pluripremiata per fare trading con spread ridotti su indici, azioni, materie prime e molto altro.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading