Indici di Borsa europei recuperano terreno. Ocse: Pil Italia tagliato a +4,1% nel 2021

Nel 2021 l’Italia crescerà meno del previsto (a dicembre si stimava un +4,3%), ma il ritmo sarà più stabile nel tempo. Boom delle economia emergenti, India +12,6% nel 2021

PIL

Gli indici di Borsa europei proseguono stabili e riescono a mantenere i guadagni nella sessione di oggi, con rialzi di poco inferiori al mezzo punto percentuale, mentre assorbono i dati macro su occupazione e Pil preliminare dell’Eurozona e, soprattutto, l’interim economic Outlook dell’Ocse, l’organizzazione per lo sviluppo economico.

Indici di Borsa europei, tagliate le stime di crescita per il 2022

L’organizzazione di Parigi oggi ha rivisto le ultime previsioni di crescita del Pil, aggiornate allo scorso dicembre.

Per l’Eurozona si prevede un rimbalzo del Pil nel 2021 del 3,9%, che scenderà leggermente nel 2022 al 3,8%. Al suo interno, la situazione è variegata: la Germania crescerà del 3% nel 2021 e del 3,7% nel 2022, la Francia balzerà del 5,9% nel 2021 e rallenterà al 3,8% nel 2022, similmente la Spagna con un balzo del Pil del 5,7% nel 2021 che scenderà poi al 4,8% nel 2022.

In rialzo le stime per il pil mondiale, trainato soprattutto dalle economie emergenti: nel 2021 il prodotto interno lordo indiano balzerà in avanti del 12,6%, che diventerà il 5,4% nel 2022, mentre la Cina crescerà del 7,8% nel 2021 e del 4,9% nel 2022. I due paesi alzano la media a livello globale, fino a far prevedere un rimbalzo del 5,6% nel 2021 e del 4% nel 2022.

Poco sopra la media gli USA, che balzeranno del 6,5% nel 2021 e del 4% nel 2022. In media, i paesi del G20 avanzeranno del 6,2% nel 2021 e del 4,1% nel 2022.

Cosa succederà al Pil italiano?

E l’Italia? Per il 2021 l’Ocse prevede un aumento della crescita pari al 4,1%, destinato a rallentare (sebbene in maniera leggera) al 4% nel 2022. Una buona notizia? Dipende: dopo il crollo del 2020 del 9,1%, ancora a dicembre l’Ocse prevedeva una crescita del 4,3% per l’Italia. Siamo dunque di fronte a un leggero rallentamento sulle previsioni, a fronte di un ribalzo che invece risulta del tutto fisiologico, dopo la crisi economica del 2020 scatenata dalla pandemia di covid-19.

D’altra parte, i dati aggiornati di oggi indicano un crescita più lenta, ma anche più stabile. Il report di dicembre infatti prevedeva una crescita nel 2022 ferma al 3,2% mentre il report di oggi si attende un calo del rimbalzo ma solo fino al 4%.

La strada per recuperare i livelli pre-pandemia resta però ancora lunga. Nel quarto trimestre del 2021, il Pil italiano, dopo la caduta dell'8,9% nel 2020, sarà ancora di 4 punti percentuali circa inferiore rispetto alle proiezioni pre-pandemia, cioè del novembre 2019 e nel quarto trimestre 2022 sarà ancora sotto di un punto percentuale rispetto alla traiettoria prevedibile due anni fa.

Il trend italiano è in controtendenza rispetto alla media dell’Eurozona. Per l'area euro infatti, dopo il -6,8% del 2020, l'Ocse prevede una crescita del Pil del 3,9% quest'anno, in rialzo di 0,3 punti percentuali rispetto alle stime di dicembre, che diventa del 3,8% nel 2022 (+0,5 punti).

Come sono andati gli altri dati macro?

Se gli indici di Borsa europei riescono a mantenere i rialzi è anche grazie ai dati macro in arrivo sempre oggi dall’Eurostat. Secondo una lettura preliminare dell’istituto statistico dell’Unione Europea, nell’ultimo trimestre del 2020 il Pil si sarebbe ridotto dello 0,7% rispetto al terzo trimestre (accorciando nettamente la distanze con il calo di oltre il 12% del dato precedente) mentre segna un calo del 4,9% anno su anno.

Si accorcia il divario anche a livello occupazionale. Negli ultimi tre mesi del 2020 l’occupazione è aumentata dello 0,3% rispetto al terzo trimestre dello stesso anno, mentre è scesa meno del previsto (-1,9%, a fronte di attese di almeno un -2%) rispetto allo stesso periodo del 2019.

Interessato al trading sugli indici globali?

Inizia subito la tua attività di trading. Apri un conto reale o mettiti alla prova con un conto demo su IG Bank in pochi passi:

  1. Crea un conto IG Bank o accedi a un conto già esistente
  2. Inserisci il nome del prodotto su cui vuoi fare trading nella barra di ricerca
  3. Scegli la size della tua posizione
  4. Clicca su “buy” o “sell” nella piattaforma
  5. Conferma l’operazione

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

Cogli le opportunità

Fai trading sui principali indici globali.

  • Opera su mercati al rialzo e al ribasso
  • Spread a partire da 1 punto sul FTSE 100, 1,2 sul Germany 30 e 0,4 punti sull'US 500
  • Trading sui principali indici disponibile H24

Vedi opportunità sugli indici?

Prova il trading senza rischi con il nostro conto demo.

  • Effettua il login
  • Prova il trading senza rischi
  • Scopri se le tue previsioni si rivelano corrette

Vedi opportunità sugli indici?

Non perdere la tua occasione e passa a un conto reale.

  • Spread a partire da 1 punto sul FTSE 100, 1,2 sul Germany 30 e 0,4 punti sull'US 500
  • Trading sui principali indici disponibile H24
  • Analizza i mercati e opera con grafici veloci ed intuitivi

Vedi opportunità sugli indici?

Non perdere la tua occasione. Effettua il login e apri la tua posizione.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading