IPO Airbnb

Airbnb ha mantenuto una certa riservatezza riguardo il lancio dell’offerta pubblica iniziale (IPO) prevista per il 2019, ma la società ha confermato i preparativi della quotazione in borsa. Scopri di più sulla stima sul valore del titolo o la capitalizzazione dell’azienda alla quotazione e perché fare trading sull’IPO di Airbnb con IG Bank.

Per informazioni o assistenza nell’apertura di un conto, chiamaci al numero verde 022 888 10 41 dal lunedì al venerdì, dalle 08:00 alle 18:00 CET.

Contattaci: 022 888 10 41

IPO Airbnb

Airbnb ha mantenuto una certa riservatezza riguardo il lancio dell’offerta pubblica iniziale (IPO) prevista per il 2019, ma la società ha confermato i preparativi della quotazione in borsa. Scopri di più sulla stima sul valore del titolo o la capitalizzazione dell’azienda alla quotazione e perché fare trading sull’IPO di Airbnb con IG Bank.

Per informazioni o assistenza nell’apertura di un conto, chiamaci al numero verde 022 888 10 41 dal lunedì al venerdì, dalle 08:00 alle 18:00 CET.

Contattaci: 022 888 10 41

Perché fare trading sull’IPO di Airbnb con IG Bank?

Trai vantaggio dalla capitalizzazione di Airbnb

Compra o vendi in base alle tue previsioni sulla capitalizzazione di mercato di Airbnb

Vai long or short

Puoi decidere di andare long se pensi che il prezzo delle azioni di Airbnb salirà, oppure andare short se pensi che il prezzo scenderà

Fai trading ovunque tu sia

Prova le nostre app all'avanguardia per smartphone e tablet

Come fare trading sull’IPO di Airbnb

Ci sono due modi per fare trading sull’IPO di Airbnb:

Prima dell’IPO

Puoi fare previsioni sul prezzo delle azioni di Airbnb operando sul grey market.*

Il prezzo del nostro grey market è stabilito in base alla previsione sulla potenziale quotazione della società, alla chiusura del primo giorno di negoziazione.

  • Se pensi che la capitalizzazione di Airbnb sarà più alta rispetto al prezzo indicato, puoi acquistare il mercato.
  • Se, al contrario, pensi che il valore sia più basso, puoi vendere il mercato.

*Il grey market per Airbnb non è al momento disponibile, ma lo sarà più avanti nel corso dell’anno.

Dopo l’IPO

Al termine dell'IPO, chiuderemo il grey market e Airbnb verrà quotata come gli altri titoli azionari.

Con IG Bank potrai:

Airbnb's grey market

Live price

Market details

Min bet
SB/CFD
Lot size Available
spread
Margin
Airbnb grey market $1/$2 $10 10 25%

Apri un conto ora

Esecuzione veloce su un'ampia gamma di mercati

Accedi a oltre 16,000 mercati globali con la sicurezza di un'esecuzione affidabile

Fai trading sempre, ovunque tu sia

Grazie alla nostra app pluripremiata, progettata per i principali smartphone e tablet, potrai fare trading in totale libertà

Fai trading con un broker affidabile

Con 45 anni di esperienza, siamo leader del mercato

Quando sarà la quotazione?

Uno dei co-fondatori di Airbnb, Nathan Blecharczky, ha confermato che Airbnb ha adottato le misure necessarie alla capitalizzazione di mercato per quest’anno, ma la data del passaggio effettivo non è ancora nota. Non avendo estremo bisogno di nuovi capitali, la società sta optando per un approccio ‘senza fretta’. Questa riluttanza potrebbe dipendere dalle dimissioni del direttore finanziario, avvenute lo scorso febbraio 2018, a causa di tensioni all’interno della società.

Quali sono le aspettative su Airbnb?

Le valutazioni iniziali davano la società quotata a 31 miliardi di dollari, ma secondo alcune stime più recenti, il valore di Airbnb potrebbe aggirarsi attorno ai 38 miliardi. La stima al rialzo potrebbe essere dovuta al clamore mediatico sull’imminente capitalizzazione e non all’effettivo valore delle azioni.

Se quest’ultima valutazione fosse confermata dalla quotazione in borsa, Airbnb avrebbe una delle maggiori capitalizzazioni di mercato nell’industria degli alberghi e delle agenzie di viaggio. TripAdvisor al momento vale 7,4 miliardi di dollari, Expedia $18 miliardi, mentre Booking.com tsi trova in testa con un valore di 80 miliardi.

La nostra analisi sull'IPO di Airbnb

Airbnb è un ‘unicorno’ tech che potrebbe sbarcare in borsa alla fine di quest’anno. A differenza di altre compagnie appartenenti alla sharing economy, si trova in una posizione privilegiata essendo già altamente redditizia con un flusso di cassa positivo nello scorso biennio.

Inoltre, Airbnb ha aumentato il proprio fatturato a un ritmo maggiore rispetto ai colossi, Lyft e Uber, entrambi diventati pubblici quest’anno. La crescita è stata più rapida anche di WeWork, provider di spazi di co-working che a sua volta sta pianificando l’IPO.

Airbnb Lyft Uber WeWork
Fatturato ($ milioni) 2600 2157 11.270 1822
Utile netto ($ milioni) 93 -909 -2908 -1611
Margine (%) 3,6 -42,1 -25,8 -88,4
Percentuale di crescita del fatturato in 5 anni 165% 102% 118% 122%
Valutazione IPO ($ miliardi)1 38 24,3 82,4 25
Rapporto prezzo/fatturato2 14,6x 11,3x 7,3x 13,7x

Fonte: Varie

1 Stimato o raggiunto
2 In base alla valutazione

Le ultime stime sul valore di Airbnb vedono l'azienda con ricavi notevolmente superiori rispetto a Lyft e Uber. Molti investitori concordano con questa valutazione: la società ha dimostrato di poter trasformare il denaro in profitto, al contrario delle compagnie sopracitate, che non hanno un piano ben definito per aumentare la propria redditività.

Considerando che Airbnb non ha bisogno di raccogliere capitali per continuare la propria attività, non c’è alcuna fretta per rendere pubblica la società e il fatto che i proprietari abbiano evitato di diluire la propria quota azionaria dovrebbe essere percepito come un segnale positivo. Nel caso in cui l’IPO venga posticipata e le performance della compagnia rimangano a questi livelli impressionanti, i prezzi delle azioni potrebbero salire rispetto alle valutazioni iniziali.

Le maggiori preoccupazioni al momento riguardano la strategia di gestione del denaro della società, notoriamente poco prudente, e le dimissioni del direttore finanziario, che potrebbero ritardare l’IPO. Secondo un report di Bloomberg, l’hedge fund di Airbnb genera circa 5 milioni di dollari al mese. Una politica più attenta alla gestione del denaro sarebbe auspicabile, ma il fatto che una società così giovane abbia già capitali disponibili ad essere investiti rappresenta sicuramente un punto di forza.

Quale sarà la quotazione delle azioni di Airbnb?

Non è ancora nota la quantità delle azioni che verrà offerta al pubblico, né il loro prezzo. Quando l’azienda deciderà di lanciare l’IPO, la cui stima è di circa $38 miliardi, la banca d’investimento determinerà il numero delle azioni che verranno offerte al pubblico e ne fisserà il prezzo di vendita. Dopo l’IPO, il prezzo delle azioni verrà determinato, come di consueto, da domanda e offerta.

Perchè Airbnb sta considerando la quotazione in borsa?

La maggior parte delle società decide di diventare pubblica per raccogliere finanziamenti, ma non sembra che Airbnb abbia bisogno né di un aumento di capitale né di accrescere la propria reputazione. I profitti sono stabili e la compagnia ha ricevuto finanziamenti sufficienti da investitori privati. Nel caso ulteriori fondi fossero necessari, potrebbero essere forniti dalle banche. Quindi, perché Airbnb sta considerando la possibilità di scendere in borsa?

Il CEO, Brian Chesky, ha confermato che si tratta di un obbligo nei confronti dei propri dipendenti, prima della scadenza dei loro premi in azioni (stock grant). Tuttavia, i recenti cambiamenti all’interno della società hanno frenato la data del lancio. Chesky ha anche suggerito che Airbnb potrebbe optare per una quotazione diretta (vendita di azioni esistenti e non emissione di nuove azioni) piuttosto che un’offerta pubblica iniziale, come ha fatto con successo Spotify.

Chi sono gli investitori di Airbnb?

Gli investitori attuali di Airbnb sono CapitalG, TCV, FirstMark, Sequoia Capital e decine di altri azionisti individuali e società. In totale la compagnia conta 53 investitori, 12 dei quali sono i principali azionisti, dai quali ha ricevuto 4,4 miliardi di dollari in finanziamenti. Manhattan Venture Partners e K3 Ventures sono i più recenti finanziatori di Airbnb.

Quali sono le prospettive sul futuro di Airbnb?

Airbnb ha avuto un considerevole successo dalla sua fondazione nel 2008 e, con 5 miliardi di dollari in banca, le prospettive sono più che rosee. Per rimanere competitiva nel suo settore, la compagnia sta lavorando per diversificare ed espandere la sua piattaforma ed includere servizi complementari. Il progetto prevede anche il lancio di un programma di fedeltà per attirare gli hotel di maggior prestigio, creando una società di viaggi per il business. Il CEO ha rivelato che Airbnb sta anche considerando la possibilità di creare una compagnia aerea.

Entro il 2022, le esperienze in loco, i trasporti e altri segmenti inesplorati del settore potrebbero costituire una parte considerevole della società, ma le prenotazioni rimarrebbero la maggiore fonte di fatturato.

Qual è il modello di business di Airbnb?

Il concetto alla base di Airbnb è quello di aiutare i viaggiatori a prenotare alloggi privati online. La piattaforma mostra le soluzioni disponibili e permette la comunicazione tra i clienti e proprietari. Airbnb gestisce inoltre i pagamenti, fa da mediatore nel caso di reclami e mostra sia le recensioni degli ospiti che quelle dei padroni di casa.

Le sistemazioni proposte su Airbnb vanno dalle case private alle stanze d’albergo, fino ad arrivare a soluzioni decisamente alternative, come le casette sull'albero. Ci sono alloggi in più di 81.000 città, con 191 paesi tra cui scegliere. Oltre al pernottamento, una piccola parte della società si occupa di prenotazioni in ristoranti o attività ricreative. Airbnb offre più di 25.000 attività tra cui scegliere quando si viaggia.

La forza di questo modello di business sta nei prezzi competitivi, nell’unicità dell’esperienza e nella presenza capillare in tutto il mondo.

Quali sono i risultati di Airbnb?

Airbnb ha superato molti dei suoi competitor, registrando profitti per due anni consecutivi (2017 e 2018). Nei primi anni di attività, la compagnia ha registrato un tasso di crescita decisamente positivo, che si staglia tra il 150% e il 300% l’anno. Nel 2013, circa 250.000 proprietà sono state aggiunte ad Airbnb e il fatturato ha iniziato a crescere a ritmi sbalorditivi, quasi del 1000% tra il 2013 e il 2017, passando da 250’000 milioni di dollari a 2,6 miliardi.

Nel 2017 sono stati registrati 93 milioni di dollari di profitto rispetto ai 2,6 miliardi delle entrate, mentre il terzo trimestre del 2018 ha raggiunto la cifra di 1 miliardo. Il fatturato e i profitti dell’intero 2018 non sono stati ancora resi noti.

Quali sono i principali competitor di Airbnb?

I maggiori competitor di Airbnb nel settore dell’home-sharing sono HomeAway, VacayHero e HouseTrip, citando solo i principali. Ciò nonostante, la presenza di Airbnb nel mondo supera di gran lunga quella delle altre compagnie e nessuna di queste sembra interessata a una IPO. Per quanto riguarda i siti di viaggi, Airbnb condivide il palcoscenico con Booking.com, business che vende le proprie azioni al pubblico.

Nonostante le somiglianze con altre società che si occupano di home-sharing, Airbnb rimane un pioniere del settore. Oltre ad avere più proprietà disponibili dei cinque maggiori gruppi alberghieri messe insieme, un’impressionate cifra di 6 milioni, Airbnb offre opzioni più o meno convenzionali tra cui scegliere, tra cui castelli, rimesse per le barche e casette sull’albero.

Iscriviti alla newsletter sulle prossime offerte pubbliche iniziali


Per maggiori informazioni sull'utilizzo dei tuoi dati personali, ti invitiamo a leggere l’Informativa sulla privacy e politica di accesso ai dati e l’Informativa sul trattamento dei dati.

Come funziona un IPO?

IPO è l’acronimo inglese di Initial Public Offering (ovvero offerta pubblica iniziale) e consiste nella decisione da parte di una società privata di diventare pubblica e vendere le proprie azioni al pubblico. La società che lancia un IPO decide la quantità di azioni da offrire al pubblico, mentre la banca d'investimento che segue la quotazione fissa il prezzo iniziale delle azioni, basandosi su domanda e offerta.

Scegli IG Bank

Siamo autorizzati e regolamentati dalla FINMA, per questo motivo sempre più trader decidono di affidarsi a noi.

FAQ

Posso trarre vantaggio dall'IPO di Airbnb?

Certo, potrebbero esserci opportunità di profitto nel fare trading su Airbnb prima e dopo l'IPO. Operando sul grey market potrai fare previsioni sul prezzo delle azioni di Airbnb prima della quotazione mentre, una volta che la società sarà pubblica, potrai fare trading sulle azioni con i CFD.

Cos'è il grey market?

Il grey market è un mercato non regolamentato dove è possibile aprire posizioni sul valore atteso della capitalizzazione di un’azienda, ancora prima della quotazione in borsa. Se pensi che l’azienda sia sopravvalutata o sottovalutata, investire sul ‘mercato grigio’ offre la possibilità di realizzare profitti prima della quotazione di mercato delle azioni.

È importante considerare che, quando decidi di operare sul grey market, stai operando su un valore stimato e non su quello reale. Il valore di mercato ufficiale, ossia la capitalizzazione della società, viene definito in base alla domanda alla fine della prima giornata di negoziazione. Una volta avvenuta la quotazione, il grey market verrà fissato.

Chi possiede Airbnb?

Non c’è una singola figura o compagnia che possiede Airbnb. Vi sono vari investitori privati, ma la maggior parte delle azioni appartiene ai fondatori, Bian Chesky, Joe Gebbia e Nathan Blecharczyk, che hanno avviato l’attività nel 2008.

Quali sono le fonti di guadagno di Airbnb?

Airbnb realizza i suoi profitti applicando una commissione sulle prenotazioni dal loro sito web o dalla app. La commissione può arrivare al 12% del costo totale della prenotazione. Più questa è costosa, minore è la tassa. Anche ai proprietari viene addebitata una commissione, fino al 3% della prenotazione totale. In determinati paesi, Airbnb potrebbe anche addebitare un’imposta di soggiorno.

Potrebbero interessarti anche…

Da oltre 45 anni il nostro impegno è innovare il modo di fare trading

Confronta i vantaggi e le funzionalità delle due strategie di trading e decidi qual è la più adatta per te

Con IG Bank, hai a disposizione oltre 12.000 azioni globali e accesso diretto al book dei titoli