Axa alza il target 2020 su Roe e dividendi. Bene il titolo a Milano e Parigi

Il secondo gruppo assicurativo d'Europa (dopo Allianz) vede un utile operativo a due anni tra il 3 ed il 7%. Cresce la redditività dell’equity aggiustato, tra il 14 e il 16%. Positiva la reazione sui listini di Milano e Parigi, col titolo che guadagna tra l'1% e l’1,6% .

AXA
Fonte Bloomberg

Dopo Assicurazioni Generali, anche Axa interviene sulle proprie aspettative, confermando al 2020 una crescita dell’utile operativo tra il 3 ed il 7 per cento. Cresce inoltre la redditività dell’equity aggiustato, tra il 14 e il 16%. Positiva la reazione sui listini di Milano e Parigi, col titolo che guadagna in giornata tra l'1 e l’1,6%.

Secondo quanto reso noto in mattinata dal gruppo assicurativo, la società si attende una accelerazione della redditività nei prossimi due anni, derivante dal contributo di XL, azienda acquisita ad inizio 2018.

Il secondo gruppo attivo nel settore insurance d'Europa (dopo Allianz) prevede un incremento del Roe aggiustato nei prossimi due anni entro il range del 14-16% annuo, rispetto al precedente target compreso tra il 12 e il 14%. La società francese potrà contare sulla diversificazione delle proprie linee di business, aumentata dopo l’acquisizione di XL, compagnia di assicurazione e riassicurazione basata nelle Bermuda (per 15 miliardi di dollari), la cui sinergia potrebbe fruttare ad Axa 500 milioni (in crescita rispetto ai 400 milioni originariamente stimati).

Nel piano strategico rivisto al 2020, Axa ha inoltre confermato l’obiettivo target sulla crescita dell'utile operativo tra il 3 e il 7%.

Redditività in crescita, significherà inoltre dividend payout in crescita, all’interno del range 50-60% rispetto al precedente intervallo del 45-55%.

Dopo l'annuncio dei nuovi target, il titolo AXAha aperto con un rialzo intorno all'1,7% per poi ritracciare leggermente.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.