VaR: Valore a rischio (definizione)

Che cos’è il valore a rischio (VaR)?

Il valore a rischio è un indicatore usato per valutare il rischio finanziario di un’azienda, di un portafoglio di investimenti o di una posizione aperta in un determinato periodo di tempo. Il VaR stima il potenziale di perdita e il livello di probabilità che questa si verifichi.

Impara a gestire i rischi

Scopri la nostra gamma di strumenti di gestione del rischio.

Esempio di valore a rischio (VaR)

Il valore a rischio di una posizione è calcolato valutando l’ammontare della perdita potenziale, la probabilità che questa abbia luogo e l’arco di tempo in cui potrebbe verificarsi.

Questo valore viene normalmente presentato come percentuale in relazione a un determinato periodo di tempo. Ad esempio, si potrebbe affermare che un asset presenta un VaR del 2% a settimana pari all’1%. Ciò significa che esiste una probabilità del 2% che l’asset diminuisca dell’1% in una sola settimana.

Il VaR, tuttavia, potrebbe essere presentato anche come valore numerico. Ad esempio, se un portafoglio ha un VaR giornaliero del 5% di €1.000, significa che esiste una probabilità del 5% che il portafoglio diminuisca di €1.000 nel corso di un giorno.

Pro e contro del valore a rischio (VaR)

Pro del valore a rischio

Uno dei principali vantaggi associati al parametro VaR è la sua facilità di comprensione e applicazione nelle analisi. Per questo motivo viene spesso utilizzato dagli investitori o dalle imprese per esaminare le perdite potenziali.

Questo indicatore può essere adottato anche dai trader per controllare la loro esposizione sul mercato. Normalmente si utilizza la volatilità del mercato come misura del rischio, ma questa misura potrebbe non essere utile ai trader, in quanto la volatilità può creare opportunità di andare long e short. Il VaR, invece, guarda alle probabilità di perdita di denaro e può servire da guida per elaborare una strategia di gestione del rischio.

Contro del valore a rischio

Non esiste un processo standardizzato per la raccolta dei dati necessari a determinare il VaR, per questo è possibile che metodi di calcolo diversi portino a risultati differenti.

È fondamentale che il trader comprenda che il VaR non può determinare la perdita massima possibile: può semplicemente indicare la probabilità che questa si verifichi. Il rischio effettivo di un portafoglio potrebbe essere superiore al valore del VaR; pertanto, il valore a rischio dovrebbe far parte di una strategia di gestione del rischio più ampia.

Migliora le tue conoscenze con IG Academy

Impara a fare trading con IG Academy grazie ai nostri corsi, webinar e seminari interattivi.

A - B - C - D - E - F - G - H - I - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - Y

Vedi tutti i termini del glossario di trading

Contattaci

Siamo disponibili dal lunedì al venerdì, dalle 09:00 alle 19:00 (CET) al numero verde:

800 897 582

In alternativa puoi scriverci all'indirizzo email italiandesk@ig.com

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 76% di conti al dettaglio perdono denaro nelle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.