I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 71% di conti al dettaglio perdono denaro nelle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.

Trading floor (definizione)

Che cos’è un trading floor?

Un trading floor o piazza di scambio, è dove vengono acquistati e venduti strumenti finanziari quali azioni, bond e materie prime. Solitamente i trading floor sono elettronici e possono essere trovati presso le maggiori borse globali tra cui ICE Future Exchange, il New York Stock Exchange (NYSE) e il London Stock Exchange (LSE).

Impara a fare trading con le azioni

Scopri come funziona il trading sulle azioni, elaborare un piano di trading e aprire una posizione.

Storia dei trading floor

Inizialmente, il trading floor, conosciuto anche come ‘the pit’, era il luogo fisico all’interno di una borsa dove i trader entravano per eseguire ordini di acquisto o di vendita.

Dopo l’avvento di internet, molti trading floor sono stati rimpiazzati da sistemi di trading elettronici. Questi sono considerati più precisi rispetto la forma di trading più tradizionale, quando i trader utilizzavano il metodo delle grida o dei gesti delle mani per comunicare il prezzo denaro o il prezzo lettera.

Come funzionano i trading floor?

I trading floor tradizionali funzionavano con gli operatori di borsa che interagivano gli uni con gli altri all’interno delle principali borse. Oggi, tuttavia, i trading floor sono pieni di computer e schermi televisivi. Si può vedere ancora un certo numero di trader sui trading floor, ma il loro numero è decisamente inferiore rispetto al passato.

La contrattazione alle grida è da considerarsi superata, ma rimane ancora in uso in borse come il NYSE e il Chicago Board Options Exchange (CBOE).

I trading floor più popolari

Probabilmente i trading floor più popolari del mondo sono quelli del New York Stock Exchange (NYSE), presso il numero 11 di Wall Street a New York. Fondato nel 1792, il NYSE è la borsa più grande al mondo in termini di capitalizzazione totale delle società quotate. Il suo trading floor ha visto sia clamorosi successi che rovinosi fallimenti, come il il crollo di Wall Street nel 1929, che ha portato alla grande depressione.

Scopri di più sui peggiori crolli della storia della borsa

Un altro trading floor molto famoso si trova presso il London Stock Exchange (LSE). Si tratta della borsa più antica del mondo, fondata come ‘Royal Exchange’ nel 1571. Il trading floor del LSE è situato a Londra ed è la seconda borsa più grande in Europa dopo l’Euronext.

Un ultimo esempio di trading floor celebri è quello del Chicago Board of Trade (CBOT), fondato nel 1848. All’inizio il CBOT si occupava solamente di future sull’agricoltura come il mais, la soia e il grano, ma successivamente è cresciuto per occuparsi anche di metalli quali l’oro e l’argento, fino ad arrivare ai buoni del tesoro statunitensi (T-bonds).

Migliora il tuo trading

Corsi, webinar e videoguide. Scopri IG Academy e scegli i materiali didattici in base al tuo livello di esperienza.

A - B - C - D - E - F - G - H - I - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - Y

Vedi tutti i termini del glossario di trading

Contattaci

Siamo disponibili dal lunedì al venerdì, dalle 09:00 alle 19:00 (CET) al numero verde:

800 897 582

In alternativa puoi scriverci all'indirizzo email italiandesk@ig.com