Costi fissi (definizione)

A - B - C - D - E - F - G - H - I - L - M - O - P - Q - R - S - T - U - V - W

Vedi tutti i termini del glossario di trading

I costi fissi sono i costi sostenuti da una società che non variano con la quantità prodotta.

Si tratta di uno dei due principali tipi di costi connessi con i bilanci delle imprese (costi fissi e costi variabili).

Ci sono vari costi fissi che un’impresa deve sostenere nel corso della propria attività, benché tutti questi costi abbiano un unico fattore in comune. A differenza dei costi variabili, il valore dei costi fissi resta invariato, indipendentemente dal fatto che l'azienda decida di interrompere la produzione di beni e servizi per un certo periodo di tempo o, al contrario, scelga di aumentare considerevolmente la produzione.

Un esempio di costo fisso potrebbe essere una licenza necessaria a un’azienda per operare, che, ovviamente, resta invariato anche nel caso in cui l'azienda dovesse decidere di aumentare la produzione.

I costi fissi sono fondamentali per aumentare le economie di scala.

Visita la sezione dedicata alle azioni

 I differenti costi sostenuti dalle compagnie quotate in borsa sono reperibili nella sezione dedicata al trading azionario.

Contattaci

Siamo disponibili dal lunedì al venerdì, dalle 09:00 alle 19:00 (CET) al numero verde:

800 897582

In alternativa puoi scriverci all'indirizzo email italiandesk@ig.com