Tasso interno di rendimento (definizione)

Che cos’è il tasso interno di rendimento o TIR?

Il tasso interno di rendimento (TIR), o ‘internal rate of return’ in inglese, è una misura del bilancio del capitale, viene utilizzato dalle società per determinare la redditività di un potenziale investimento o progetto basandosi sul flusso di cassa previsto. La formula del TIR è complessa e prevede un certo numero di prove ed errori prima di risultare corretta.

Visita la nostra sezione dedicata all’analisi e news

Da più di 10 anni i trader italiani possono contare sul nostro team di professionisti.

Questo perché il TIR considera il valore attuale netto (VAN) di tutti i flussi di cassa come equivalente a zero. Il VAN è la differenza tra il valore attuale del flusso di cassa in entrata (profitti previsti) e il valore attuale del flusso di cassa in uscita (spese previste) in un determinato periodo di tempo.

Se questo valore viene resa equivalente a zero, il flusso di cassa in entrata e in uscita vengono equiparati, motivo per cui il TIR viene spesso criticato o considerato come troppo semplicistico.

Esempio di calcolo del tasso interno di rendimento

Con il valore attuale netto impostato a zero, la formula del TIR calcola il flusso di cassa attualizzato di un progetto o investimento. Questo permette di eseguire una stima del valore di un progetto futuro, basandosi sui profitti auspicati rispetto le spese previste.

Tuttavia, a causa della complessità di tale calcolo, pochissimi trader eseguono il calcolo del TIR manualmente, preferendo affidarsi a software specifico.

Dove:

Ct = flusso di cassa netto durante il periodo t

C0 = Costo dell’investimento iniziale totale

r = tasso di attualizzazione

t = tempo espresso in periodi

Che informazioni fornisce il TIR?

Il TIR fornisce informazioni riguardo il tasso di crescita previsto che una società raggiunga a seguito di un progetto. Un TIR elevato indica che un progetto è potenzialmente positivo per la crescita, mentre un TIR negativo mostra una crescita lenta o minima. Ciò nonostante, il TIR può essere eccessivamente ottimistico e per questa ragione alcuni trader preferiscono riferirsi al tasso interno di rendimento modificato.

Il tasso interno di rendimento viene comunemente usato per stabilire se nuovi progetti possano essere più redditizi di quelli attualmente esistenti. Gli operatori di borsa possono usufruire di queste informazioni per fare le proprie valutazioni rispetto la crescita prevista di una società e se aprire o meno una posizione.

Pro e contro del TIR

Pro del TIR

Il TIR può essere utile a una società per determinare il livello di crescita ed espansione derivante da un nuovo progetto, in comparazione a un maggiore investimento su operazioni già avviate.

Essendo un calcolo uniforme per investimenti e progetti di varia natura, può essere usato per definire alternative possibili, partendo da una base comune.

Contro del TIR

Come menzionato in precedenza, il TIR tende a sovrastimare i potenziali guadagni di un progetto o investimento futuro, considerando un valore attuale netto pari a zero. Di conseguenza, viene solitamente utilizzato assieme ad altre misure del calcolo del budget, come il tasso interno di rendimento modificato.

Il TIR si dimostra inefficace anche quando confronta progetti di diversa durata, in quanto i progetti a breve termine spesso mostrano un valore TIR elevato, mentre quelli a lungo termine spesso riportano valori inferiori. Il risultato non p necessariamente una rappresentazione reale della redditività possibile in merito a un progetto o a un investimento.

Migliora le tue conoscenze con IG Academy

Impara a fare trading con IG Academy grazie ai nostri corsi, webinar e seminari interattivi.

A - B - C - D - E - F - G - H - I - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - Y

Vedi tutti i termini del glossario di trading

Contattaci

Siamo disponibili dal lunedì al venerdì, dalle 09:00 alle 19:00 (CET) al numero verde:

800 897 582

In alternativa puoi scriverci all'indirizzo email italiandesk@ig.com

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 76% di conti al dettaglio perdono denaro nelle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.