Come scegliere un mercato per il trading con i CFD

Lezione 2 di 6

Trading con i CFD sulle azioni

Rispetto alla tradizionale compravendita di azioni, i CFD sono un metodo più accessibile per effettuare operazioni finanziare con i titoli societari, in particolare per quanto riguarda il modo in cui aprire una posizione e i costi che ne derivano.

I meccanismi della negoziazione

La compravendita di azioni consente di acquistare e vendere le azioni a un determinato prezzo di mercato. I CFD sulle azioni, tuttavia, non comportano il possesso dell’azione vera e propria e sono invece scambiati in contratti standard. Il numero di contratti equivale solitamente a una quota azionaria della compagnia sulla quale si investe. Ad esempio, per aprire una posizione che equivalga a 500 azioni della Apple, un trader deve acquistare 500 contratti CFD di Apple.

Il trading con i CFD avviene sempre nella stessa valuta dell’asset sottostante. Quindi, poiché Apple è un’azione statunitense, il prezzo dei CFD è quotato in dollari. Se i dollari non sono la valuta base del tuo conto, potrebbe essere applicata una tassa di conversione valutaria per cambiare qualsiasi profitto realizzato nella tua valuta abituale. La commissione standard di IG è pari a 0,5%, e di regola effettuiamo la conversione automaticamente.

Rispetto alla tradizionale compravendita di azioni, i CFD sono un metodo più accessibile per effettuare operazioni finanziare con i titoli societari, in particolare per quanto riguarda il modo in cui aprire una posizione e i costi che ne derivano.

I costi

Nella compravendita tradizionale, ci si affida generalmente a un broker che acquista o vende le azioni per nostro conto. Il broker scambierà le azioni al corrente prezzo di acquisto o di vendita disponibile sul mercato sottostante e poi applicherà una commissione, basata sul valore delle azioni.

Nel trading di CFD sulle azioni, i costi di negoziazione sono studiati per emulare il trading sul mercato sottostante. I broker si allineano ai prezzi di acquisto e di vendita del mercato sottostante e addebitano una piccola commissione al momento dell’apertura e della chiusura di un’operazione.

Ecco alcuni esempi di commissioni standard che IG applica ai per i CFD sulle azioni, differenziati per area geografica:

Mercato Commissione per operazione Commissione minima (online) Commissione minima (trading telefonico)
Regno Unito (FTSE 350) 0,10% £10 £15
Regno Unito (fuori dal FTSE 350) 0,35% £10 £15
USA 2 centesimi per azione $15 $25
Euro 0,10% €10 €25


Puoi trovare tutte le informazioni relative a tutti i mercati all'interno dei dettagli operativi sul nostro sito.

Esempio

Ad esempio: supponiamo che A plc, uno dei principali titoli del Regno Unito, sia quotata a un prezzo di vendita di 201,5 e a un prezzo di acquisto del 2017 (equivalenti rispettivamente a CHF20,15 e CHF20,17). Il broker offre le azioni al prezzo di mercato, ma applica una commissione di 0,1% sul valore complessivo della posizione.

Quindi, se decidi l’opzione “buy” per 1.000 azioni come CFD, la commissione finale sarà calcolata come 1.000 x CHF20,17 x 0,1% = CHF20,17.

I CFD sulle azioni sono esenti dall’imposta di bollo in quanto non possiedi fisicamente il sottostante. Tuttavia, dovrai pagare l’imposta sulle plusvalenze su qualsiasi profitto. Ricorda che la legislazione fiscale è soggetta a modifiche e dipende dalle singole circostanze. Inoltre la legislazione fiscale differisce da un paese diverso dalla Svizzera.

Posizioni short

Rispetto alla compravendita tradizionale, quando si fa trading con i CFD è generalmente più facile effettuare una vendita allo scoperto sulle azioni perché, anche in questo caso, si sta opera sul prezzo delle azioni anziché acquistare o vendere fisicamente le azioni stesse.

Nel trading con i CFD, puoi semplicemente aprire una posizione “sell” sul mercato da te scelto che è altrettanto semplice quanto l’acquisto. Nella compravendita tradizionale, per trarre profitto dal ribasso del prezzo delle azioni, dovresti commissionare a un broker di prendere in prestito e poi vendere le azioni per tuo conto. Maggiori informazioni su questo processo sono reperibili nel corso “Come funziona il trading”.

Con o senza leva finanziaria

Con i CFD sulle azioni, la spesa sostenuta per aprire una posizione è molto più bassa rispetto a quella sostenuta per l’acquisto vero e proprio di titoli, dato che i CFD sono un prodotto a leva finanziaria. Ciò significa che quando si effettua un’operazione equivalente all’acquisto, ad esempio, di azioni per CHF1.000, potrebbe essere necessario solo versare un deposito (noto anche come margine) del 5%, o CHF50 anziché l’intera somma. Maggiori informazioni su questo processo sono reperibili nel corso “Ordini, esecuzione e leva finanziaria”.

Tuttavia, è importante ricordare che la tua perdita potenziale è sempre uguale, non importa quale modalità di operazione tu abbia scelto. Nell’esempio sopra riportato, considerando la peggiore delle ipotesi in cui il titolo perderebbe interamente il suo valore, la tua perdita massima potenziale è di CHF1.000 in entrambi i casi.

Riepilogo della lezione

  • Quando fai trading con i CFD sulle azioni, acquisti o vendi un certo numero di contratti nella società da te scelta e ciò simula l’acquisto di azioni sul mercato sottostante
  • La tua operazione avverrà normalmente nella stessa valuta dell’asset sottostante, il che significa che potresti dover convertire gli utili nella tua valuta base
  • Quando fai trading con i CFD sulle azioni, il costo di negoziazione equivale a una piccola commissione applicata all’apertura e alla chiusura della posizione
  • I CFD su azioni sono esenti da imposta di bollo
  • Poiché non si possiede fisicamente l’asset, il trading con i CFD consente di trarre profitto sia dai mercati in rialzo che al ribasso.
  • I CFD sono un prodotto a leva finanziaria, pertanto è possibile aumentare una frazione del costo totale delle azioni e ottenere la stessa esposizione
Lezione completata