I CFD sono prodotti a leva. Il trading con i CFD potrebbe non essere appropriato per tutti e può determinare perdite che eccedono il vostro investimento iniziale; accertatevi di aver pienamente compreso i rischi a cui potreste incorrere.

Quali sono gli interessi sui CFD?

Calcoliamo gli interessi su tutte le posizioni aperte con i CFD. 

Se mantieni una posizione aperta overnight (dopo le 23:00 CET), ti addebiteremo sul conto il costo degli interessi. Il costo degli interessi è calcolato in base al tasso interbancario ad un mese di riferimento (ad esempio EURIBOR, LIBOR). Sul tuo conto verrà effettuato un addebito se la posizione è long, mentre verrà effettuato un accredito se la posizione è short - a condizione che il tasso interbancario sia maggiore del 2,5%*.

Quando fai trading sul forex, il costo degli interessi viene calcolato diversamente. Vedi la tabella che segue.

Posizioni long 

Posizioni short

Posizioni forex 

Addebitiamo il 2.5%* più il tasso interbancario di competenza, es. LIBOR o EURIBOR.
 
 
Ad esempio: se il tasso interbancario ad un mese è 0,5% ti verrà addebitato il 3% (annualizzato).
 
Ricevi il tasso interbancario di riferimento, meno il 2.5%* .
 
Gli aggiustamenti d'interesse sulle posizioni short possono risultare in un addebito o accredito sul tuo conto. 
 
Se il tasso interbancario è maggiore del 2.5%,* riceverai un accredito sul tuo conto; se il tasso interbancario è minore del 2.5%,* riceverai un addebito sul tuo conto.
 
Ad esempio: se il tasso interbancario di riferimento ad un mese è 0,5% ti verrà addebitato il 2% (annualizzato).
Per le posizioni forex, addebitiamo degli interessi in base al tasso tom-next attuale. 
 
Il tasso tom-next mostra, in pip, la differenza tra l'interesse pagato sulla valuta venduta e quello ricevuto sulla valuta acquistata.
 

 

*3% su contratti mini e micro.

Domande correlate

Migliora il tuo trading

Corsi, webinar e videoguide. Scopri IG Academy e scegli i materiali didattici in base al tuo livello di esperienza.