Linguaggio base del trading

Pronto per mettere la teoria in pratica?

Apri un conto Prova la demo
Replay Video

Il trading è pieno di parole e frasi uniche nel suo genere. Per chi è alle prime armi può essere difficile capire il linguaggio utilizzato.

Ecco quindi una breve guida sui termini più usati.

Long o short

'Andare long' significa comprare uno strumento in un particolare mercato avendo la convinzione che possa salire

'Andare short' significa che stai vendendo, ovvero stai sperando che il prezzo possa scendere.

Toro o orso

Queste due parole indicano la direzione del mercato. Un mercato 'toro' significa che sta salendo, un mercato 'orso' che sta scendendo.

Denaro e lettera

La maggior parte degli stumenti ha un prezzo di vendita ('prezzo denaro' o 'bid') e un prezzo di acquisto ('prezzo lettera' o 'ask').

Spread

La differenza fra il prezzo di vendita e il prezzo di acquisto è chiamata 'spread'. L’ampiezza dello spread è legata a numerosi fattori, tra cui la liquidità: in un mercato molto liquido, comprare e vendere un’attività non ne influenza il prezzo. Normalmente un numero molto elevato di compratori e venditori comporta un aumento della liquidità e una diminuzione dello spread.

Leva

Alcuni tipi di prodotto, come i CFD, possono essere scambiati a leva. Questo succede quando apri una posizione molto grande su un mercato attraverso il deposito di una somma molto bassa (conosciuta come 'margine'). I tuoi profitti o perdite sono tuttavia calcolati sull’intero controvalore della posizione. L’ammontare che puoi guadagnare o perdere può essere ben maggiore del tuo margine iniziale.

Stop loss

Per proteggerti puoi utilizzare gli ordini con stop loss in modo tale da ridurre il rischio. Lo stop chiude automaticamente la tua posizione se il mercato si muove nella direzione opposta alla tua.

Limite

Con un ordine 'limite' puoi invece stabilire un prezzo al quale chiudere la tua posizione se il mercato si muove in tuo favore. Questo ti puo’ aiutare a bloccare i tuoi guadagni. Usando gli stop e I limiti (anche definiti 'target') puoi anche stimare il profitto massimo potenziale o la perdita massima potenziale. In questo modo non devi stare tutta la giornata a guardare le tue  posizioni

Questi sono solo alcuni dei termini che potresti incontrare facendo trading, ma i più importanti.

Torna a 'Scuola di trading'