Che cos'è il forex?

Pronto per mettere la teoria in pratica?

Apri un conto Prova la demo
Replay Video

Il forex, o ‘foreign exchange’, è il mercato finanziario più grande al mondo ed è il mezzo tramite cui individui e aziende possono convertire una valuta in un’altra.

Diversamente da azioni e materie prime, per il forex non esiste una borsa di riferimento. Le valute sono scambiate attraverso un network globale di banche, dealer e broker. Questo significa che è possibile operare sul forex in qualsiasi momento, di giorno o di notte, dal lunedì al venerdì.

Come funziona?

I prezzi del forex sono quotati in coppie di valute. In pratica, si compra una valuta e contemporaneamente si vende un’altra valuta.  

Esempio

Prendiamo l’eurodollaro. A sinistra troviamo l’euro, ‘valuta certa’, mentre a destra troviamo il dollaro, ‘valuta incerta’. Ora, se il prezzo fosse 1,38500 significherebbe che in quel momento 1 euro equivale a 1 dollaro e 38,5 centesimi. 

In realtà, quando si opera sul forex, vengono mostrate due quotazioni: il prezzo d’acquisto e il prezzo di vendita. La differenza tra questi due prezzi è detta ‘spread’.
Se si pensa che la valuta certa si rafforzerà rispetto alla valuta incerta, allora si acquista la coppia. Quest’operazione è detta andare long. Se, invece, si pensa che la valuta certa si indebolirà rispetto alla valuta incerta, allora si vende la coppia. Quest’operazione è detta andare short.

Cosa influenza i prezzi?

I prezzi del forex sono influenzati da diversi fattori, tra cui: tassi d’interesse, inflazione, politiche economiche, dati sul mondo del lavoro, bilancia commerciale… 

Inoltre, dato il numero di trader e la quantità di denaro scambiato, i prezzi possono cambiare molto velocemente. Tutto questo rende il forex non solo il mercato finanziario più grande, ma anche quello caratterizzato dalla maggiore volatilità.

Torna a 'Scuola di trading'