Gestione del rischio

Modalità di gestione del rischio

Propensione al rischio

Non potete formulare una strategia di trading sensata senza valutare attentamente il vostro approccio al rischio. Dopo tutto, anche gli investimenti relativamente sicuri possono presentare un certo livello di rischio, essendoci sempre la possibilità di perdere il denaro investito qualora i mercati si muovano contro di voi.

Ognuno di noi ha una propria percezione del rischio, e un investimento che rappresenta un' interessante opportunità per una persona può sembrare pericoloso e stressante per un'altra. È importante sentirsi a proprio agio con il livello di rischio assunto.

L'adozione di alcune chiare misure volte a controllare la vostra esposizione vi consentirà di assumere un atteggiamento realistico nei confronti del rischio.

Ecco alcuni metodi che potete utilizzare:

 

Diversificazione

Potete ridurre il rischio investendo in un'ampia gamma di settori diversi. Un portafoglio diversificato garantisce due vantaggi principali:

Riduzione dell'impatto delle singole perdite
Se investite tutto il vostro capitale in azioni di una sola società, correte il rischio di perdere quasi tutto se quella società fallisce. Invece, se acquistate azioni di società diverse, le perdite derivanti dal fallimento di una di esse non avrà un effetto devastante sul vostro investimento totale.

Tuttavia, nemmeno distribuendo il vostro capitale su una serie di azioni diverse potete essere completamente protetti. Il vostro profitto o perdita sarebbe sempre soggetto di tutti quei fattori economici che colpiscono il mercato azionario. Questo ci porta a ...

Suddivisione del vostro investimento
Questo è l'elemento essenziale di un portafoglio bilanciato ed è detto allocazione dei beni. Si riferisce al modo in cui distribuite il vostro denaro tra le varie categorie di beni, quali azioni, bond, proprietà e altri investimenti.

Queste classi di beni si muovono spesso in modo indipendente tra loro, se non addirittura in direzioni opposte, in funzione del loro rapporto economico.

Potete anche diversificare all'interno della stessa classe, per esempio investendo in mercati di paesi diversi o di aziende che operano in settori differenti.

Rischio selezionato

Potreste scegliere di eseguire transazioni più rischiose se il potenziale di guadagno è più elevato. Per esempio, potreste decidere di aprire una posizione lunga su un bene volatile se la vostra analisi tecnica suggerisce che potrebbe a breve raggiungere un nuovo picco. Per ulteriori informazioni consultate la sezione Analisi tecnica

Naturalmente, non vi è alcuna garanzia che lo stesso pattern continui, ma associando l'analisi grafica con una valutazione della vostra propensione al rischio, potete decidere in modo consapevole quali negoziazioni rischiose valga la pena perseguire e quali no.

Utilizzo di uno stop loss

Un ordine con stop loss vi consente di limitare la vostra perdita potenziale impostando un punto raggiunto il quale la vostra operazione verrà chiusa se il prezzo si muove contro di voi. Per ulteriori informazioni consultate la nostra sezione Ordini

 

Esaminate il vostro rapporto rischio/rendimento

Ha senso confrontare i profitti che si spera di ottenere su un investimento con il livello di rischio che occorre affrontare per conseguirli.

Per scoprire il vostro rapporto rischio/rendimento dovete confrontare la somma che state rischiando con il rendimento potenziale ed esprimere tale confronto sotto forma di rapporto.

Per cui, se il rischio è di £ 200 e il rendimento è di £ 400, il rapporto rischio/rendimento sarà pari a 1:2.

Per capire meglio questo concetto, vediamo il seguente esempio.

Esempio – rapporto rischio/rendimento sulle azioni di Citigroup

  1. Supponiamo che acquistiate 200 azioni di Citigroup al prezzo di $ 27 ognuna (per un investimento totale di $ 5.400). Inserite uno stop loss a $ 25 (quando il vostro investimento avrà un valore di $ 5000) per assicurarvi di non perdere più di $ 400.
  2. Secondo la vostra analisi grafica, vi aspettate che il prezzo raggiunga $ 31 nei prossimi mesi.
  3. In questo caso, siete disposti a rischiare $ 2 ad azione ($ 400) nella speranza di raggiungere $ 4 ad azione ($ 800) alla chiusura della vostra posizione.
  4. Dato che siete pronti a raddoppiare la somma rischiata, si può dire che il vostro rapporto rischio/rendimento è pari a 2:1.
  5. Per trovare il rapporto rischio/rendimento adeguato alle proprie esigenze occorre andare per tentativi. Per ulteriori informazioni sulla valutazione del rapporto rischio/rendimento consultate la sezione Sviluppo di un piano di trading.

Evitate il trading emotivo

Quando si deve decidere su un investimento di una certa importanza, è necessario distinguere tra decisioni razionali ed emotive. Non ha alcun senso seguire l'istinto per valutare se una data azione salirà o scenderà, a meno che non sia supportato da una solida analisi.

Per ulteriori informazioni sul fattore psicologico che può influenzare il vostro trading e sui tranelli da evitare, visitate il nostro modulo Errori comuni.

Occorre disciplina per attenersi alla strategia d'investimento stabilita e implementarla in modo deciso, senza abbandonarsi a reazioni emotive dettate dallo stress o dall'adrenalina. Sapere quando realizzare i profitti e le perdite, soprattutto se i mercati sono volatili, è un fattore essenziale.

La creazione di un piano strutturato può aiutarvi a gestire il rischio riconoscendo i vostri obiettivi e definendo la vostra strategia. Per ulteriori informazioni, consultate la sezione Sviluppo di un piano di trading.