Ftse Mib corregge dopo miglior settimana da dicembre

L'indice milanese ha recuperato tutti i cali da inizio anno.

bg_italian_stock_exchange_1150517
Fonte: Bloomberg

Corregge il Ftse Mib dopo aver chiuso la miglior settimana degli ultimi tre mesi, con un rialzo del 5,7%. A spronare il principale listino milanese la scorsa settimana sembrano essere state le banche, proprio quelle che ne hanno maggiormente condizionato la performance nell'ultimo anno.

In particolare, a fare da traino alle quotazioni dei titoli finanziari è stato il mutato contesto di rialzo tassi da parte della Federal Reserve, che ha aperto a un ritocco dei tassi già nella riunione di marzo. Proprio il repricing di tali aspettative e un ritmo di rialzo dei tassi più veloce potrebbe favorire i margini d'interesse delle banche, a lungo sotto pressione nell'ultimo anno.

Crediamo che il mercato azionario europeo e italiano in particolare sia ancora molto sottovalutato e un eventuale riduzione dei timori politici potrebbe portare flussi in acquisto importanti.

Per ora il Ftse Mib, dopo aver testato più volte il supporto interessante a 18.450 (minimi di inzio anno) ha rimbalzato sino ad avvicinarsi ai massimi di inizio anno, a 19.800 punti. Sopra tale livello potrebbero crearsi i presupposti per tornare verso i 21 mila punti.

Delle fasi di incertezza potrebbero, però, ritardare questo movimento. Indicazioni ribassiste si avrebbero solo con il cedimento del supporto strategico a 18.450 punti, con obiettivi collocati verso i 17.500 punti, minimi del 2014 e resistenza per gran parte dello scorso autunno.

Inizia a fare trading

Apri un conto e riceverai i segnali di trading dei nostri esperti.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.