Dax, prevale la cautela in attesa discorso May e insediamento Trump

Con la performance odierna l’indice tedesco azzera i rialzi di inizio anno.

bg_dax_122082
Fonte: Bloomberg

Seconda seduta consecutiva in calo per gli indici europei, che sembrano temere i grandi appuntamenti previsti per la settimana. Su tutti spicca il discorso della May, che parlerà tra qualche ora a Londra sul tema Brexit. Secondo le ultime indiscrezioni, la May dovrebbe annunciare un piano in 12 punti che potrebbero far pensare a un hard Brexit.

L’attenzione rimane altissima anche sul fronte statunitense, in attesa dell’insediamento ufficiale di Donald Trump che si terrà venerdì. I mercati hanno già scontato tanto in proposito, pertanto ora attendono delle risposte certe dalla politica fiscale ultra espansiva promossa in campagna elettorale dal presidente eletto.

Di scarso rilievo potrebbe essere la riunione della Bce in agenda giovedì, da cui non sono attesi spunti rilevanti. A Draghi verranno rivolte domande in merito alla recente accelerazione dell'inflazione e sul programma di QE, la cui durata è stata già estesa sino a tutto il 2017.

Sul fronte macro, incoraggianti le indicazioni arrivate stamane dall’indice Zew di gennaio, con l’indice generale salito ai massimi da giugno 2016 (seppur rimanendo sotto le attese), mentre il dato corrente ha raggiunto livelli che non vedeva da luglio 2011.

Cosa aspettarsi dunque nelle prossime settimane? L’impostazione generale, a nostro avviso, rimane rialzista, anche se nel breve sono possibili correzioni.

Il Germany 30 ha raggiunto il primissimo livello di supporto collocato a 11.485 punti. Già una chiusura sotto tale area potrebbe essere catalizzatrice di una prosecuzione della discesa in direzione del supporto dinamico interessante, dettato dalla trend line che congiunge i minimi di dicembre 2015, con i massimi di aprile e agosto 2016, ora in transito a 11.250 punti.

Potrebbe essere questo l’ultimo spartiacque per una discesa più marcata prima verso 11.000 punti (livello per lo più psicologico) e poi a 10.800 punti, parte alta del trading range che ha retto per gran parte della seconda metà del 2016. È questo il livello strategico che, se perforato, potrebbe mettere fine all’impostazione rialzista emersa negli ultimi mesi.

 

dax_1701
Fonte: Piattaforma IG

Indicazioni rialziste vedrebbero un sensibile ritorno degli acquisti con il superamento di 11.550 punti, oltre i quali si andrebbe verso 11.700 punti, top di inizio anno. Solo un superamento di tale riferimento potrebbe gettare le basi per un allungo verso 12.000 punti e poi 12.400 (massimi storici).

Inizia a fare trading

Apri un conto e riceverai i segnali di trading dei nostri esperti.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Le basi del trading

  • Che cos'è un ETP?

    Scoprite come gli ETP (Exchange Traded Products, ossia prodotti a indice quotati) riuniscono le migliori qualità di diversi veicoli d'investimento. Studiate i vari tipi di ETP e la vasta gamma di mercati sui quali potete negoziare.

  • Che cos'è la vendita allo scoperto?

    La vendita allo scoperto consente ai trader di ottenere un profitto in un mercato ribassista o di proteggere gli investimenti esistenti. Scoprite come e perché la vendita allo scoperto può diventare il componente chiave di una strategia di trading equilibrata.

  • Il vostro piano di trading

    Un piano di trading è uno strumento che vi consente di definire chiaramente i vostri obiettivi e vi aiuta a conseguirli. In questo modulo spieghiamo come redigere e implementare un piano personale.

IG presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.