Usd/Idr: tensioni politiche in Indonesia per elezioni, FMI taglia stime su economia

Il cross tra il dollaro statunitense e la rupia indonesiana torna a salire nel giorno delle elezioni nel paese asiatico

Sono, infatti, aumentate le tensioni sul risultato del voto dopo i recenti sondaggi che prevedono una difficile vittoria del partito d’opposizione PDI-P (Partito Democratico di Lotta) del governatore di Giacarta Joko Widodo, conosciuto come Jokowi, pronto a essere candidato per le presidenziali di luglio. Una risicata vittoria del PDI-P costringerebbe a ricercare un’alleanza con partiti minori per formare la maggioranza parlamentare e così candidare Jokowi alla presidenza del paese. Nonostante gli scandali il partito islamico Demokrat dell’attuale presidente Susilo Bambang Yudhoyono sta recuperando il gap. Bene anche gli altri partiti Gerindra e Golkar.

A indebolire la valuta di Giacarta è arrivata anche la notizia del taglio delle stime sull’economia da parte del Fondo Monetario Internazionale sulla crescita del PIL 2014 (da +5,5% a +5,4%) e 2015 (da +6% a +5,8%).

Dal punto di vista tecnico il rimbalzo del USD/IDR è ancora troppo timido per invertire il movimento ribassista di medio/breve periodo (partito da fine gennaio). Solo il superamento della resistenza a 11600 potrebbe portare a un sensibile miglioramento dello scenario grafico, creando i presupposti per una estensione dell’allungo in direzione degli obiettivi a 11860. Tali prospettive verrebbero annullate con il cedimento del supporto a 11220, preludio a un calo almeno verso 11 mila.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.