La sterlina non riesce a difendersi neanche verso il dollaro

La divisa britannica stamane è scesa ai minimi da 6 settimane verso il dollaro.

bg_gbpusd_618353
Fonte: Bloomberg

Nonostante la debolezza del biglietto verde dell’ultimo mese, la divisa statunitense è riuscita comunque a recuperare sulla sterlina, mettendo in risalto tutte le difficoltà e i dubbi che circondano la Brexit. Così il cable dopo aver aggiornato i massimi da settembre 2016 a inizio mese (a 1,3270), ha iniziato un veloce declino che l’ha condotto stamane al test dei minimi del 12 luglio scorso, al ridosso della soglia di 1,28.

Il supporto qui è decisivo, dato che una sua rottura potrebbe portare a un’estensione dei cali con primo obiettivo 1,26, bottom di giugno, e poi verso il target naturale dettato dalla linea che unisce i minimi di agosto 2016 con quelli di giugno scorso e che transita per i massimi di dicembre e febbraio (linea rossa), ora a 1,2530. Qui sta convergendo anche la trend line rialzista di lungo periodo che congiunge i minimi crescenti dell’ultimo anno. Questo supporto dinamico se violato potrebbe segnare la fine dei rialzi per la sterlina, con una ripresa delle vendite in grado di riportare rapidamente il cambio verso 1,20, o anche più in basso.

Fintantoché il cambio si mantiene sopra 1,28, però, le prospettive rialziste rimangono invariate. Per un recupero di forza, invece, è necessario un riposizionamento sopra 1,30, con primo obiettivo sui recenti massimi. Il secondo livello di resistenza, invece, è dettato dalla resistenza dinamica costituita dalla linea che unisce i massimi degli ultimi quattro mesi.

gbpusd_1
Fonte: piattaforma IG

Inizia a fare trading

Apri un conto e riceverai i segnali di trading dei nostri esperti.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Le basi del trading

  • Prezzi

    Senza azioni non esisterebbe alcun mercato azionario, l'elemento vitale per qualsiasi economia nazionale. Scoprite come la negoziazione di titoli consente alle società di espandersi e svilupparsi, rappresentando allo stesso tempo un'importante fonte di guadagno per gli investitori privati e i grandi capitali.

  • Fare Trading con i CFD

    In questa sezione vi presentiamo un'introduzione al trading con i CFD (Contratti per Differenza) e al funzionamento di questo strumento, attraverso esempi e vantaggi nell'operare con i CFD. Inoltre esamineremo i relativi costi e i requisiti di finanziamento.

     

  • Introduzione alla leva finanziaria

    Imparate come utilizzare la leva finanziaria per ottenere una maggiore esposizione sul mercato a fronte di un esborso iniziale relativamente contenuto. Spiegheremo quanto sia importante utilizzarla con cautela, poiché se da una parte può amplificare i vostri profitti dall'altra può comportare un incremento del vostro rischio di perdita.

IG presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.