Merkel infuoca l'euro

La moneta unica spronata dai commenti della Merkel.

bg_angela_merkel_1538337
Fonte: Bloomberg

Forte accelerazione dell'euro stamane in scia ai commenti arrivati dal cancelliere tedesco, Angela Merkel. La leader della CDU, in un discorso tenuto in una scuola tedesca, ha dichiarato che le politiche della Banca centrale europea stanno indebolendo troppo l'euro e questa è una delle principali cause dell'eccessivo surplus commerciale tedesco.

L'euro debole darebbe un vantaggio competitivo alla Germania, i cui prodotti esportati verso i Paesi extra zona euro risulterebbero più economici.

Continuano, così, le pressioni tedesche per una valuta più forte. Sebbene questo potrebbe, da un lato, penalizzare l'export tedesco, dall'altro darebbe più potere d'acquisto alle famiglie tedesche, un tema questo da sempre caro alla cancelliera.

Dopo i commenti, l'euro ha ripreso la sua marcia. Il cambio Euro/Dollaro ha così aggiornato i massimi da novembre, risalendo sino a sfiorare 1,1250, nuovi massimi dall'elezione di Trump. I rialzi potrebbero non finire qui. Secondo i dati del CFTC, la scorsa settimana le posizioni nette lunghe hanno toccato il massimo da 3 anni a questa parte.

Bene anche il cambio Euro/Sterlina, tornato a 0,8650, livelli abbandonati a fine marzo.

L'attenzione rimane rivolta alla riunione Bce dell'8 giugno, dove è atteso un primo cambiamento del linguaggio del comunicato che incorpori i recenti miglioramenti dell'area. La nuova forward guidance, pur mantenendo un atteggiamento prudente, potrebbe aprire a una modifica della politica monetaria in termini di QE già in autunno, mentre per la normalizzazione dei tassi è necessario attendere l'inizio del 2018.

Prima di quell'evento, solo i dati preliminari sull'inflazione saranno in grado di muovere tali aspettative.

Tornando ai mercati, sull'Eur/Usd confermiamo il target entro l'autunno di 1,14-1,15, mentre verso sterlina il livello più interessante rimane 0,90.

Infine sul cambio Euro/Yen il target principali è a 130.

Inizia a fare trading

Apri un conto e riceverai i segnali di trading dei nostri esperti.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.