Eur/Usd: stabile a 1,3680, possibile test a 1,3710

Sessione caratterizzata da movimenti molto ridotti (trading range 1,3675-1,3690)

Nel pomeriggio la pubblicazione di importanti cifre macroeconomiche negli States (spesa per consumi, indice core PCE, fiducia dei consumatori del Michigan) potrebbe aumentare la volatilità del cambio. Osservando, nel grafico orario, le bande di Bollinger (il sotto-indice Bollinger Bandwidth) si può notare immediatamente la forte riduzione della volatilità sul cambio euro/dollaro. Dai bottom del 20 dicembre a 1,3625 circa l’eur/usd ha evidenziato un movimento rialzista che l’ha portato a testare la resistenza a 1,3710. Solamente una perentoria vittoria al di sopra del suddetto riferimento potrebbe creare i presupposti per un ulteriore allungo in direzione dei target situati a 1,3740, ultimo dei ritracciamenti di Fibonacci della discesa dai picchi del 18 dicembre, e 1,3810. Indicazioni di debolezza giungeranno invece con il cedimento di 1,3660, preludio per una possbile flessione fino sui sostegni di breve periodo a 1,3625.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

IG presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.