Eur/Usd: si mantiene al di sopra di 1,36, niente NFP oggi

Ieri la corsa dell'euro rispetto al dollaro si è fermata a 1,3646, nuovo massimo degli ultimi 8 mesi.

L'ennesimo spike rialzista dell'eur/usd è stato causato dal deludente indice ISM non manifatturiero risultato ben inferiore alle nostre aspettative. Il dollaro risente inoltre di una marcata debolezza legata ai timori sul possibile default tecnico. Mancano ormai due settimane al 17 ottobre, data fissata dal segretario al Dipartimento al Tesoro Jacob Lew come limite ultimo per trovare un accordo sull'innalzamento del tetto al debito. Dopo quella data infatti il Tesoro non avrà più fondi per pagare i conti provocando il primo default (tecnico) degli Stati Uniti. L'intesa tra repubblicani e democratici difficilmente sarà raggiunta nei prossimi giorni. Nonostante gli sforzi dello speaker del GOP alla Camera dei Rappresentanti, John Boehner, esiste una corrente super-conservatrice al Congresso che non vuole arretrare le proprie posizioni e continua a richiedere concessioni dai democratici. Intanto oggi i tanto attesi dati sui non farm payrolls non verranno pubblicati in scia allo shutdown. L'US Bureau of Labor Statistics ha infatti comunicato che fintanto rimarranno ferme le attività del governo federale non raccoglierà le cifre sul mondo del lavoro. Dal punto di vista tecnico discese fino a 1,3570 resterebbero compatibili con le prospettive grafiche rialziste di brevissimo periodo. L'eventuale superamento di 1,3646 rilancerà la spinta rialzista creando i presupposti per un allungo in direzione di 1,3680 e 1,3710, picco di febbraio. Timide indicazioni di debolezza giungeranno con il cedimento di 1,3570 preludio a un possibile calo verso 1,3460.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Le basi del trading

  • Grafici principali

    Scoprite come gli analisti utilizzano i grafici per studiare il comportamento degli investitori e comprendere i pattern del mercato. Imparate a usare i vari tipi di grafici e a identificare i pattern di prezzo in formazione.

  • Partecipanti del mercato

    La vendita allo scoperto consente ai trader di ottenere un profitto in un mercato ribassista o di proteggere gli investimenti esistenti. Scoprite come e perché la vendita allo scoperto può diventare il componente chiave di una strategia di trading equilibrata.

  • Fare trading sul Forex

    Scoprite come funziona il mercato finanziario più grande e più liquido del mondo. Spiegheremo come avviene la negoziazione delle valute estere e vi forniremo le nozioni indispensabili per accedere a questo importante mercato.

IG presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.