Eur/Usd, prove di avvicinamento a 1,35

Tenta il recupero il cambio tra l’euro e il biglietto verde in scia ai dati poco incoraggianti sul fronte macro arrivati dagli Usa.

Le nuove richieste di sussidi di disoccupazione sono risultate superiori al consenso, mentre il deficit commerciale di settembre ha mostrato un ampliamento a 41,8 mld di dollari dai 38,7 di agosto. L’effetto Yellen continua a fare eco tra le sale operative in vista del discorso ufficiale che ci sarà tra qualche minuto. Dal punto di vista tecnico, il cambio sembra avere la forza di tornare al test di 1,35, dopo il pull back a 1,3420 di questa mattina. L’area di 1,35 sarà un livello ostico dato che da qui passa la trend line rialzista che ha sostenuto il mercato durante l’estate, la media mobile a 50 giorni e il secondo dei ritracciamenti di Fibonacci nella discesa dai top di fine ottobre. Solo una perentoria vittoria del suddetto riferimento potrebbe allentare le recenti tensioni e creare i presupposti per un allungo in direzione degli obiettivi situati a 1,3550 (top mensili). Attenzione al cedimento dell’area di 1,34, che potrebbe portare a un affondo verso 1,33 (50% del ritracciamento di Fibonacci dell’ascesa dai minimi estivi).

Trova articoli per analista

Trova un articolo

IG presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.