Eur/Usd: debole in avvio di settimana, domani indice ZEW

Settimana scorsa il cross aveva superato 1,39 al momento si attesta a 1,3830

Sul mercato valutario l’euro ha perso un po’ di terreno rispetto alle principali divise internazionali sulla sica delle parole di Draghi a Washington. Il governatore dell’istituto di Francoforte ha ribadito che il Governing Council della BCE è unanime nel suo impegno a ricorrere anche a misure non convenzionali per contrastare il rischio di un periodo di inflazione bassa. Il piano di quantitative easing europeo potrebbe essere vicino a essere lanciato. Domani grande attesa per l’indice ZEW tedesco.

Correzione importante per EUR/USD sceso dai massimi di venerdì a 1,39 fino a 1,3820. Nonostante il calo, le prospettive grafiche di medio/breve periodo rimangono rialziste. Solamente il cedimento dei supporti compresi tra 1,38 (area di transito della media mobile a 50 giorni) e 1,3790 (50% del ritracciamento di Fibonacci dell’ascesa dai bottom di aprile) potrebbe far vacillare tali aspettative gettando le basi per un flessione verso 1,3675. Rialzi sopra 1,3865 aprirebbero le porte a un possibile ritorno a 1,3906, livello da oltrepassare per poter ambire a raggiungere i target situati a 1,3967.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

IG presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.