Eur/Jpy, supporto a 140 tiene in attesa Bce

Tornano a prevalere le vendite sullo yen dopo le buone performance dei giorni scorsi.

Il deprezzamento dello yen è partito nelle ultime ore in scia al ritorno del risk on sui mercati, dopo le violente vendite che hanno colpito il comparto azionario nell’ultima settimana. La performance della divisa nipponica nelle ultime settimane è stata guidata quasi unicamente dal sentiment del mercato e non tanto dall’andamento dei dati macro giapponesi.

Sulla base di ciò, gli investitori nelle ultime ore tornano timidamente sul mercato alla luce dei buoni dati arrivati ieri sera dai conti di Intel e Yahoo! e da quelli cinesi rilasciati nella notte. La fase di risk off si sta prendendo una pausa nelle ultime ore e sta creando occasioni di rimbalzo. L’attenzione rimane alta, però, sulla scia delle notizie che arrivano dall’Ucraina. Gli scontri ieri tra l’esercito ucraino e i ribelli nella parte est del paese hanno provocato alcuni morti, tanto da richiamare l’attenzione del presidente statunitense, Barack Obama. Per la Russia sarebbero pronte nuove sanzioni e le decisioni saranno prese nel vertice che si terrà a Ginevra nei prossimi giorni tra Ue, Usa e Ucraina.

Dal punto di vista tecnico, il cross EUR/JPY ha reagito ancora una volta dopo essersi avvicinato al supporto di 140, area dove transita ora anche la trend line rialzista che congiunge i minimi crescenti dell’ultimo anno e mezzo. Il recupero del cross si è arrestato ora a 141,50, resistenza testata più volte nell’ultima settimana e secondo dei ritracciamenti di Fibonacci nella discesa partita a inizio mese. L’eventuale sfondamento in senso tecnico di questo livello potrebbe condurre verso la soglia di 142, ultimo ostacolo prima che si giunga sui picchi di inizio mese a 143,50. Indicazioni di debolezza si avrebbero con un riposizionamento sotto 141, con primo target a 140, supporto strategico di medio lungo periodo. Solo con una perforazione di questo livello che il cross potrebbe allungare verso i bottom annuali a 136. Probabilmente questa circostanza si verificherà solo dopo che la Bce avrà annunciato il proprio quantitative easing.

JPY 1

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.