Dollaro consolida in scia a prese profitto sui mercati

Il cambio Usd/Jpy prova a respirare dopo il forte rally.

bg_usdjpy_1084365
Fonte: Bloomberg

Si è aperta una fase di consolidamento sui mercati finanziari dopo il rally degli ultimi due mesi. Con il ritorno degli operatori al desk, dopo la lunga pausa natalizia, il mercato sembra voler respirare prima di tentare una ripartenza. Sebbene il movimento appaia del tutto fisiologico e temporaneo, crediamo che gli operatori vogliano qualche certezza in più prima di riprendere ad acquistare.

Dopo che le aspettative di una politica reflattiva hanno fatto da guida ai mercati nelle ultime settimane, gli operatori vorranno trovare riscontro nell’economia reale. I dati incoraggianti arrivati nell'ultima settimana, principalmente dagli indici PMI, rappresentano un primo passo importante verso quella direzione.

Questa settimana saranno interessanti anche le indicazioni che arriveranno dai vari esponenti Fed, che vedrà protagonista anche la Yellen giovedì sera. Restando in tema, il FOMC, il vero braccio operativo della Banca centrale Usa, si prepara alla consueta rotazione annuale che potrebbe aprire a una spaccatura più profonda tra falchi e colombe nelle prossime riunioni.

In tutto questo scenario, il petrolio rimane un elemento centrale. Il calo importante di ieri può essere interpretato come delle prese di profitto dopo i recenti rialzi, sebbene questi movimenti siano stati guidati da rinnovati timori sul rispetto delle soglie di produzione stabilite nell’accordo OPEC di novembre da parte dell’Iraq.

Il biglietto verde, quindi, consolida, scontando tutte queste notizie. Il cambio IN_USDJPY rimane vicino ai minimi delle ultime 4 settimane. Per ora il primo supporto rimane sulla soglia di 115, minimi della scorsa settimana. Il cedimento di tale riferimento potrebbe aprire a una discesa ulteriore verso 114, dove passa una trend line interessante e primo ritracciamento di Fibonacci nell’ascesa partita dai minimi del 2016 e culminata con i massimi di dicembre. È questo un supporto strategico che potrebbe portare a un’estensione dei cali verso area 111,00.

Solo un cedimento di tale riferimento potrebbe indebolire tutto il quadro grafico, aprendo a nuovi cali verso 105.

udsjpy_1001
Fonte: Piattaforma IG

Al rialzo l’ostacolo principale rimane in prossimità di 119, dove si è arrestata la recente ascesa. Qui la presenza di due trend line importanti costituisce una fortissima resistenza. Pertanto, il superamento di tale area potrebbe aprire a un ritorno verso i massimi del 2015, a 125,00.

Inizia a fare trading

Apri un conto e riceverai i segnali di trading dei nostri esperti.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.