Franco svizzero vola dopo azione SNB

Precipita l’euro vs il franco svizzero dopo che la Banca centrale svizzera (Swiss National Bank, SNB) ha rimosso il floor a 1,20 fissato a settembre 2011, tagliando al contempo anche i tassi di interesse sui depositi a -0,75% da -0,25% (-50 punti base).

bg_swiss_coin_1211934
Fonte: Bloomberg

La SNB ha fatto sapere che le politiche monetarie divergenti nelle varie aree del mondo –che potrebbe accentuarsi nei prossimi mesi- non giustificava più la difesa del livello di 1,20. La decisione di tagliare al contempo i tassi di interesse non ha sortito effetto sul mercato, con il franco svizzero che ha continuato ad apprezzarsi.

 

L’eliminazione del floor sul cambio Eur/Chf ha portato il cambio sotto il livello di 1,20, facendo scattare i numerosi ordini short presenti sotto quel target. Questo ha accentuato vertiginosamente la discesa del cambio, che nell’arco di 15 minuti è passato a 1,20 a 0,80 (-33%), nuovo minimo storico.

Il sentore che la SNB non sarebbe stata in grado più di difendere il floor era emerso già la scorsa settimana, quando si era diffusa la notizia del nuovo record in valuta estera raggiunto dalla Banca centrale (quasi 500 miliardi di dollari). Le vendite di franchi svizzeri sul mercato da parte della Banca centrale degli ultimi mesi hanno incrementato il livello delle riserve in dollari ed euro, a scapito della valuta nazionale.

Il mercato, però, non si aspettava una simile decisione, almeno questa settimana. Crediamo, infatti, che la SNB abbia deciso di anticipare un eventuale fallimento nella difesa del floor che sarebbe potuto accadere il 22 gennaio, quando la Bce avrebbe annunciato il nuovo piano di QE. Difatti, proprio la mossa di oggi della SNB potrebbe avvalorare la tesi di un intervento della Banca centrale europea la prossima settimana. Si è trattato, quindi, solo di una questione di tempo.

Le vendite sull’euro/chf hanno contagiato anche gli altri cross. Il cambio Eur/Usd è scivolato sui nuovi minimi da novembre 2003, raggiungendo quota 1,1577, mentre il cambio Eur/Gbp ha aggiornato i nuovi minimi degli ultimi 7 anni, a 0,7630. Anche il cambio Usd/Chf ha toccato i nuovi minimi dal 2011, scendendo da 1,02 a 0,73.

 

Sui mercati azionari l’effetto principale si è avuto sull’indice di Zurigo, che è arrivato a perdere oltre il 10%. Le altre borse europee hanno risentito temporaneamente della notizia, con Milano che ha virato bruscamente in territorio negativo salvo poi recuperare terreno. In questo momento prevale la cautela, il rendimento sul bund a 10yrs ha toccato un nuovo minimo storico, a 0,405%, mentre l’oro ha aggiornato i massimi degli ultimi 3 mesi, arrivando a 1.253 dollari/oncia.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.