Quali sono i dettagli operativi dei CFD sulle criptovalute?

Fai trading sulle criptovalute con il broker N°1 al mondo per i CFD nei ricavi (forex escluso).1 Non avrai bisogno di nessun conto su exchange e potrai effettuare ordini in modo veloce ed efficiente.

1Fonte: Published financial statements, Febbraio 2018.

Mercato

Orari di negoziazione

Valore per pip

Spread minimo

Premio a stop garantito*

Margine richiesto

Clienti al dettaglio

Clienti professionali

Bitcoin 24 ore* $1 50 30 50% 13,5%
Bitcoin Cash 24 ore* $1 12 40 50% 22,5%
Bitcoin Cash/Bitcoin 24 ore* $1 10 10 50% 36%
Bitcoin Gold 24 ore* $1 1 1 50% 36%
Ether 24 ore* $1 6 5 50% 13,5%
Ether/Bitcoin 24 ore* $1 5 3 50% 22,5%
Ripple 24 ore* $0,01 0,8 2 50% 22,5%
Litecoin 24 ore* $1 1,5 2 50% 22,5%
EOS 24 ore* $0,01 12 5 50% 22,5%
Stellar 24 ore* $0,01 0,5 0,5 50% 22,5%
NEO 24 ore* $1 0,5 0,5 50% 22,5%

* Le criptovalute chiudono alle 23:00 del venerdì e riaprono alle 05:00 di sabato mattina. Il tuo conto può andare in margin call durante i weekend quando il mercato delle criptovalute è aperto.

In periodi di forte volatilità, i nostri spread minimi potrebbero aumentare significativamente.

Il costo degli stop garantiti viene addebitato solamente nel caso in cui venga effettivamente eseguito. Il costo dipende dal mercato su cui operi ed è visibile sul ticket di negoziazione.

Da notare che è applicabile la marginazione a livelli, ciò significa che margini maggiori potrebbero essere richiesti per le operazioni su volumi elevati. I requisiti di margine rappresentano una percentuale del valore totale della posizione. Informazioni sui margini applicati sono disponibili per ogni mercato all’interno della piattaforma, aprendo il relativo menù a tendina e consultando i dettagli operativi. Vedi la nostra pagina  margini per maggiori dettagli.

Nota bene: le restrizioni sulla leva previste per i clienti al dettaglio non vengono applicate ai clienti professionali che, di conseguenza, potranno fare trading con requisiti di margine inferiori. 

Maggiori informazioni sono disponibili sulla nostra pagina dedicata al trading per  clienti professionali.

Costi di interessi overnight

Il nostro costo di finanziamento giornaliero per il bitcoin è attualmente pari allo 0,0347% (12,5% annuale) e allo 0,0556% per gli altri mercati criptovalutari (20% annuale). Al momento, questo costo viene addebitato ai clienti con posizioni long, mentre per le posizioni short vengono eseguiti degli aggiustamenti di interesse che possono risultare in un accredito sul conto. Viene inoltre applicata una commissione amministrativa pari al 7,5% annuale.

Questo vuol dire che…                        

  • In caso di posizione long sul bitcoin, pagherai un costo di finanziamento overnight di 0,0556% al giorno (20% annuale) per posizioni aperte a partire dalle ore 23:00 CET.
  • In caso di posizione short sul bitcoin, riceverai un aggiustamento di finanziamento overnight di 0,0139% al giorno (5% annuale) per posizioni aperte a partire dalle ore 23:00 CET.
  • Posizioni long aperte su altre criptovalute comportano un costo di finanziamento overnight di 0,0764% al giorno (27,5% annuale). In caso di posizioni short, invece, riceverai un aggiustamento di finanziamento overnight di 0,0347% al giorno (20% annuale).

Per ogni posizione ancora aperta dopo le 23:00 CET l'interesse giornaliero da addebitare o da accreditare sarà contabilizzato dal lunedì alla domenica. Effettueremo simili adeguamenti anche in vista delle festività natalizie e di fine anno per far fronte alla liquidazione delle operazioni durante le festività.

Rivediamo di frequente i nostri costi di finanziamento overnight e aggiorniamo il nostro sito web e le informazioni sui dettagli operativi di conseguenza.

Costi di finanziamento overnight per posizioni long sul bitcoin 

Costi di finanziamento overnight per posizioni short sul bitcoin

1 contratto long su Bitcoin, attualmente scambiato a 7500.

(1 x 7500) x 0,0556% = $4,17

Verrà addebitato un costo di finanziamento giornaliero di $4,17.

1 contratto short su Bitcoin, attualmente scambiato a 7500.

(1 x 7500) x 0,0139% = $1,04

Verrà accreditato un costo di finanziamento giornaliero di $ 4,08.

Perché a volte non è possibile fare trading sulle criptovalute?

Tenuto conto della forte domanda e dell'aumento dei prezzi, potremmo non essere in grado di processare nuovi ordini di acquisto o vendita sulle criptovalute, né online né telefonicamente.

Dal momento che copriamo l'esposizione del cliente con un'operazione di hedging sul mercato sottostante, i nostri interessi corrispondono a quelli dei clienti. Tuttavia, a causa dei rischi e delle complessità intrinseche all'operatività sulle criptovalute, esiste un limite all'ammontare totale di criptovalute fisiche che possiamo possedere come business. Pertanto dobbiamo limitare l'esposizione che ciascun cliente può avere con i CFD. Il limite è correntemente fissato a 250.000 GBP di controvalore distribuito su tutte le criptovalute possedute. I clienti con posizioni superiori a questo limite, rischiano che la loro posizione sulle criptovalute venga ridotta.

Quando il nostro limite massimo di esposizione sul mercato delle criptovalute viene raggiunto, potrebbe non essere possibile per te aprire nuove posizioni long sul bitcoin nella nostra piattaforma e dovrai quindi attendere che il volume delle transazioni diminuisca. Questo non ti impedirà comunque di chiudere le tue posizioni, a condizione che non aumenti o crei esposizione netta long.

Puoi verificare se è possibile andare long sul bitcoin in piattaforma. Ti basterà aprire il menu a tendina del mercato e selezionare "Dettagli operativi" (Info). Per essere sicuro di visualizzare informazioni recenti, aggiorna il browser. 

Policy di IG sulle blockchain

Basiamo il prezzo dei nostri prodotti sulle criptovalute sul mercato sottostante, messo a disposizione dalle piazze di scambio e dai market maker con cui operiamo. Attualmente per il bitcoin esiste un solo protocollo decentralizzato (come per l’ether) generalmente accettato, che registra tutte le transazioni sul bitcoin. Quando il software di diversi “miner” si scinde dal protocollo corrente, può verificarsi una spaccatura della catena, vale a dire una “biforcazione” (fork) che dà vita a due differenti blockchain.

Di solito, i trader di criptovalute si accordano rapidamente su quale delle due versioni accettare come valida e continuare a utilizzare, senza causare significative disfunzioni. Per questi casi, la versione più datata della blockchain viene dismessa.

In genere, nei casi in cui una delle due versioni non sia stata dichiarata invalida (hard fork), adottiamo la blockchain accettata dalla maggioranza dei trader. Sarà quindi su questa versione che baseremo i nostri prezzi. Ci riserviamo il diritto di determinare quale unità blockchain e criptovaluta viene maggiormente accettata.

Se la hard fork genera una seconda criptovaluta su cui è possibile operare sulle piazze di scambio a cui abbiamo accesso, potremmo di conseguenza creare una posizione equivalente sul conto del cliente a nostra assoluta discrezione. Quando e se la nuova criptovaluta verrà accettata dalle principali piazze di scambio, cercheremo di riflettere il suo valore rendendo possibile la chiusura del prodotto al prezzo quotato negli exchange o tramite un aggiustamento sui conti dei clienti.

Qualora la seconda croptovaluta non dovesse essere inclusa nei principali exchange entro limiti di tempo ragionevoli o non dovessimo ritenerla utilizzabile (ad esempio, nel caso in cui non venisse “minata”), potremmo chiudere le posizioni aperte in precedenza a valore 0. Informeremo i clienti, in caso di azioni da parte nostra.

Una hard fork può generare notevole volatilità di prezzi. In questi casi, potremmo sospendere le operazioni di trading, qualora non dovessimo giudicare attendibili i prezzi del mercato sottostante.

Cercheremo sempre di tenere informati i clienti su possibili biforcazioni della blockchain, tuttavia è loro responsabilità tenersi aggiornati su quanto accade nel mercato delle criptovalute.

Domande correlate

Migliora il tuo trading

Corsi, webinar e videoguide. Scopri IG Academy e scegli i materiali didattici in base al tuo livello di esperienza.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.