Yen debole su fase di risk on sulle borse

Rimane debole lo yen questa mattina in una seduta che vede i mercati brindare all’accordo in Grecia. 

bg_nikkei japan 6
Fonte: Bloomberg

Le cause di questa debolezza sono riconducibili per lo più alla fase risk on che si sta riversando sui mercati. Molti listini europei hanno aggiornato dei massimi di periodo importanti, con il Cac di Parigi che è tornato sui livelli che non vedeva dal 2008, mentre il Ftse 100 di Londra è rimasto immediatamente al ridosso dei 7.000 punti, a un soffio dai massimi storici.

In minima parte, alla debolezza dello yen stanno contribuendo anche la pubblicazione dei verbali della Bank of Japan, dove si legge che 3 membri su 9 del Comitato Esecutivo hanno sollevato dubbi sulla possibilità che l’inflazione torni al 2%.

Dal punto di vista tecnico, il cambio Eur/Jpy rimane poco sopra area 135, dopo esser balzato da 133,60 a 135,90 nel pomeriggio di venerdì. Per oggi, la prima area di supporto interessante rimane proprio su 135, al di sotto della quale si aprirebbe la possibilità di un allungo della discesa verso 134,75 e poi a 134. Il livello strategico rimane su 133,50, bottom di venerdì al di sotto del quale il quadro rialzista inizierebbe a vacillare. Al rialzo solo un superamento di 136 potrebbe condurre a un allungo sensibile sino a 136,70, top di febbraio.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

IG presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.