Week Ahead: Settimana 30 Marzo – 3 Aprile

Si preannuncia una settimana densa di appuntamenti sui mercati con i volumi che potrebbero rimanere sostenuti nonostante il clima di festività pasquale.

bg_trading_floor_13313521
Fonte: Bloomberg

Molte saranno le figure macroeconomiche in arrivo dagli Usa, che saranno monitorate dagli investitori per capire le prossime mosse della Fed in materia di tassi di interesse. Su tutti spiccano i non farm payrolls di marzo, in agenda venerdì. Gli investitori avranno tempo per metabolizzare i dati, visto che le principali borse mondiali saranno chiuse per festività. L’impatto immediato riguarderà, quasi unicamente, il mercato forex, che rimarrà aperto.

Quel dato sarà anticipato da altre figure interessanti, tra cui: l’ISM manifatturiero, particolarmente importante visto il continuo rallentamento del comparto negli ultimi mesi; le stime ADP sui posti di lavoro del settore privato; la bilancia commerciale, che dovrebbe assorbire tutti gli effetti del recente apprezzamento del dollaro, e i redditi e i consumi personali.

Sul fronte Fed, particolarmente attesi saranno i discorsi di Stanley Fischer (vice presidente Fed), Jeffrey Lacker (Fed di Richmond), John Williams (Fed di San Francisco), Dennis Lockhart (Fed di Atlanta) e poi la stessa Yellen giovedì pomeriggio.

In Europa, l’attenzione rimarrà concentrata sulla Grecia. Gli operatori saranno in attesa della nuova lista di riforme che Atene dovrà presentare per poter accedere alla tranche di aiuti in grado di allontanare lo spettro del default.

Le tensioni geopolitiche in Medio Oriente faranno da contorno ai mercati. Non escludiamo sprazzi di risk off sui mercati in scia a un prolungamento dell'azione militare nello Yemen.

Da segnalare che da lunedì gli orari di contrattazione tra Europa e Stati Uniti torneranno quelli consueti, per via del ripristino dell’ora legale in Europa.

Lunedì 30 Marzo

Vendite al dettaglio febbraio, Germania;

Tasso d’inflazione prel. marzo, Germania;

Redditi e consumi personali febbraio, USA;

Indice pending home sales febbraio, USA;

Indice manifatturiero Fed di Dallas marzo, USA

Martedì 31 Marzo

Tasso disoccupazione marzo, Germania;

Pil 4° trim. finale, UK;

Tasso inflazione prel. marzo, Eurozona; 

Indice PMI di Chicago marzo, USA;

Fiducia dei consumatori marzo, USA

Mercoledì 1 Aprile

Indice Tankan fiducia delle imprese 1° trim., Giappone;

Indice manifatturiero marzo finale, Cina;

Indice manifatturiero marzo finale, Eurozona;

Stima ADP posti di lavoro settore privato marzo, USA;

Indice ISM manifatturiero marzo, USA;

Scorte settimanali di petrolio, USA.

Giovedì 2 Aprile

Sussidi settimanali di disoccupazione, USA;

Bilancia commerciale febbraio, USA.

Venerdì 3 Aprile

Nuovi posti di lavoro non agricoli marzo, USA

LE PRINCIPALI BORSE MONDIALI RIMARRANNO CHIUSE PER FESTIVITÀ

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.