Week Ahead: Settimana 14-18 marzo

Questa l'agenda dei principali eventi macro della settimana.

bg_federal_reserve_1532068
Fonte: Bloomberg

Dopo le decisioni arrivate dalla Bce, la settimana sarà ancora caratterizzata dalle riunioni delle Banche centrali. Su tutte spicca la Federal Reserve, da cui non sono attese variazioni alla politica monetaria. Gli operatori cercheranno di carpire dalle parole della Yellen e dalle nuove stime su inflazione e Pil quale sarà la prossima mossa sui tassi d'interesse. In questo momento i Fed Fund Future prevedono un rialzo dei tassi solo a settembre, ma non si possono escludere sorprese se i mercati finanziari e i prezzi del petrolio dovessero stabilizzarsi. I molti dati macro che arriveranno dagli Usa, tra cui vendite al dettaglio, produzione industriale e inflazione, potrebbero dare qualche indicazione in più. 

Non saranno da trascurare neanche gli appuntamenti della Bank of Japan e della Bank of England. Sebbene solo dalla prima potrebbero esserci nuove manovre sui tassi di interesse, dopo il taglio di gennaio, gli investitori saranno attenti alle considerazioni che arriveranno dal numero uno della BoE sul tema Brexit.

Sul fronte mercati, dopo la volatilità delle ultime sedute, potremmo assistere a una stabilizzazione. Crediamo che il rimbalzo sui listini non sia terminato qui. Molti indici, come il DAX, potrebbero tentare di chiudere i gap lasciati aperti a inizio anno. Difficile prospettare un rialzo maggiore al momento.

Tra le valute, il cambio EUR/USD potrebbe proseguire la discesa dopo il violento balzo di ieri. Il target principale rimane a 1,0820, minimi di giovedì scorso.

 

Lunedì 14 Marzo

Produzione industriale gennaio, EUROZONA

 

Martedì 15 Marzo

Riunione di politica monetaria della Bank of Japan (BoJ), GIAPPONE

Vendite al dettaglio febbraio, USA

Prezzi alla produzione febbraio, USA

Indice Empire State Manufacturing marzo, USA

Indice NAHB marzo, USA

 

Mercoledì 16 Marzo

Tasso disoccupazione gennaio, UK

Tasso inflazione febbraio, USA

Avvio cantieri febbraio, USA

Produzione industriale febbraio, USA

Scorte settimanali di petrolio, USA

Riunione di politica monetaria della Federal Reserve e conferenza stampa della Yellen, USA

 

Giovedì 17 Marzo

Tasso disoccupazione febbraio, AUSTRALIA

Riunione di politica monetaria della Norges Bank, NORVEGIA

Riunione di politica monetaria della Swiss National Bank (SNB), SVIZZERA

Tasso inflazione finale febbraio, EUROZONA

Riunione di politica monetaria della Bank of England, UK

Richieste settimanali sussidi disoccupazione, USA

Indice Philadelphia Fed marzo, USA

 

Venerdì 18 Marzo

Vendite al dettaglio gennaio, CANADA

Tasso inflazione febbraio, CANADA

Fiducia dei consumatori Univ. del Michigan marzo prel., USA

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.