Week Ahead: Settimana 13 – 17 Luglio

Agenda dei principali eventi economici della settimana

bg_man_waves_Greek_Flag_1651642
Fonte Bloomberg

Borse in verde in avvio di settimana grazie al raggiungimento di un accordo tra Governo di Atene e creditori internazionali. Accordo arrivato 20 minuti prima dell’apertura delle piazze azionarie europee. Non si conoscono ancora tutti i dettagli dell’intesa che, ricordiamo, deve essere approvata dai parlamenti nazionali. In primis il parlamento greco dovrà decidere se ratificare l’accordo e inizia l’iter legislativo per le prime misure richieste dall’Europa. Dubitiamo che l’attuale Governo di Tsipras possa rimanere unito sulle manovre richieste dal deal. Crediamo molto probabile uno scenario di cambio di alleanze di Governo per poter appoggiare tali misure stringenti. Dopo mercoledi’ l’Eurogruppo dovrà formalizzare l’accordo che dovrà poi essere ratificato dai Parlamenti di Germania, Finlandia, Estonia e Olanda (giovedi’).

Il piano triennale consiste in aiuti per un ammontare pari a 86 mld di euro circa con la creazione di un fondo in cui i greci dovrebbero trasferire attivi per 50 mld di euro. Per quanto concerne le necessità immediate del paese ellenico dovrebbero essere previsti dei prestiti bilaterali da parte di alcuni paesi che saranno poi rimborsati dal Fondo Salva Stati.

Grecia quindi ancora sotto ai riflettori in settimana ma non solo. Da tenere sotto controllo anche l’andamento delle borse cinesi che nelle ultime sedute sono riuscite a recuperare negli ultimi giorni grazie alle manovre di Governo e della PBoC, l’andamento delle quotazioni del petrolio sulla scia del prossimo accordo sul nucleare in Iran.

Settimana ricca di dati macroeconomici. Segnaliamo nella Zona Euro martedì l’indice ZEW in Germania e giovedì il meeting della BCE. Negli Stati Uniti da monitorare inflazione e settore immobiliare.

 

Lunedì 13 Luglio

Bilancia commerciale, CINA;

Meeting Eurogruppo, EUROZONA.

 

Martedì 14 Luglio

Inflazione, GRAN BRETAGNA;

Indice ZEW, GERMANIA;

Produzione industriale, ZONA EURO;

Prezzi alle importazioni, STATI UNITI;

Vendite al dettaglio, STATI UNITI;

Approvazione misure accordo coi creditori, GRECIA;

Meeting sul nucleare, IRAN.

 

Mercoledì 15 Luglio

Produzione industriale, CINA;

Vendite al dettaglio, CINA;

PIL Secondo Trimestre, CINA;

Meeting Bank of Japan, GIAPPONE;

Disoccupazione, GRAN BRETAGNA;

Prezzi alla produzione, STATI UNITI;

Meeting Bank of Canada, CANADA;

Indice Empire Manufacturing, STATI UNITI;

Produzione industriale, STATI UNITI;

Audizione governatore FED Yellen al Congresso, STATI UNITI;

Scorte di greggio, PETROLIO, STATI UNITI;

FED Beige Book, STATI UNITI.

 

Giovedì 16 Luglio

Indice di fiducia dei consumatori, AUSTRALIA;

Bilancia commerciale, ZONA EURO;

Inflazione, ZONA EURO;

Meeting BCE e decisione sui tassi, ZONA EURO;

Sussidi settimanali di disoccupazione, STATI UNITI;

Audizione governatore FED Yellen al Congresso, STATI UNITI;

Scorte delle imprese, STATI UNITI;

Decisione Bundestag su accordo Grecia, GERMANIA.

 

Venerdì 17 Luglio

Inflazione, STATI UNITI;

Nuovi cantieri residenziali e licenze edilizie, STATI UNITI

Indice di fiducia dei consumatori (Michigan), STATI UNITI.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

IG presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.