Week Ahead: Settimana 02 – 06 Novembre

Agenda dei principali eventi economici della settimana

bg_us_trader_1465267
Fonte Bloomberg

Si è chiuso il mese di ottobre positivo per le piazze azionarie europee. L’indice Eurostoxx è salito di quasi 10 punti percentuali. Tra gli indici europei molto bene il tedesco Dax +13%, bene anche il francese Cac40 +11%. Performance non particolarmente brillante per l’indice italiano FTSE Mib che registra un misero +6%.

A contribuire ai rialzi sono state le parole del governatore della BCE Mario Draghi che ha anticipato la revisione delle strategie monetarie dell’istituto di Francoforte nel prossimo meeting di dicembre. Le banche centrali rimangono sempre sotto i riflettori. La scorsa settimana si è tenuta la riunione del FOMC, il braccio armato della FED. I membri del Board hanno voluto lasciare aperto uno spiraglio per un rialzo dei tassi di interesse già entro fine anno. Crediamo che solamente dati macroeconomici molto robusti (ripresa delle pressioni inflazionistiche) possano convincere i membri votanti “dovish” del FOMC a cambiare rotta in politica monetaria.

Anche la prossima ottava avremo altre banche centrali che discuteranno di strategie monetarie (RBA e Bank of England). Ci aspettiamo una conferma delle politiche correnti (tassi invariati).

L’evento macro più importante sarà, a fine settimana, quando saranno annunciati i dati sui non farm payrolls e il tasso di disoccupazione negli Stati Uniti. Le cifre sono importanti per determinare le prossime mosse della FED.

 

Lunedì 02 Novembre

Indice PMI manifatturiero, FRANCIA, GERMANIA, ITALIA, ZONA EURO;

Spesa per costruzioni, STATI UNITI;

Indice ISM manifatturiero, STATI UNITI.

 

Martedì 03 Novembre

Meeting RBA di novembre, AUSTRALIA;

Ordini industriali, STATI UNITI;

** Finmeccanica, Intesa Sanpaolo Trimestrali.

 

Mercoledì 04 Novembre

Indice PMI dei servizi, FRANCIA, GERMANIA, ITALIA, ZONA EURO;

Indice dei prezzi alla produzione, ZONA EURO;

Stima ADP su nuovi impieghi, STATI UNITI;

Bilancia commerciale, STATI UNITI;

Indice ISM dei servizi, STATI UNITI;

Scorte di petrolio, STATI UNITI;

Intervento Vicepresidente FED Fischer al National Economists Club, STATI UNITI.

** Generali Trimestrali.

 

Giovedì 05 Novembre

Minute ultimo meeting BoJ, GIAPPONE;

Ordini alle fabbriche, GERMANIA;

Bollettino mensile BCE, ZONA EURO;

Vendite al dettaglio, ZONA EURO;

Riunione Bank of England, GRAN BRETAGNA;

Richieste settimanali di sussidi disoccupazione, STATI UNITI;

Indice della produttività del 3T nei settori non agricoli, STATI UNITI;

Intervento Presidente FED Atlanta, Dennis P. Lockhart, in Svizzera, STATI UNITI.

** Mondadori, Azimut, Mediolanum, Prysmian, Telecom Italia, Unipol Sai Trimestrali.

 

Venerdì 06 Novembre

Disoccupazione, AUSTRALIA;

Bilancia commerciale, GRAN BRETAGNA;

Non farm payrolls e tasso di disoccupazione, STATI UNITI;

Disoccupazione, CANADA.

** Atlantia, Italcementi, Saras Trimestrali.

 

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.