WEEK AHEAD: 7 – 11 Novembre

Clinton vs Trump: parola agli elettori!

bg_capitol_hill_1358801
Fonte: Bloomberg.

La settimana sui mercati sarà condizionata dall'esito delle  elezioni presidenziali statunitensi, che contrapporranno il candidato democratico, Hillary Clinton, a quello repubblicano, Donald Trump. Dopo una campagna elettorale che ha visto la Clinton sempre in pole position, nell'ultima settimana, il divario tra i due sfidanti si è ridotto considerevolmente. La crescente incertezza ha impensierito gli investitori che ora vedono meno scontata una vittoria della candidata democratica.

La parola spetta ora ai cittadini, che si recheranno alle urne martedì 8 novembre. Le prime indicazioni attendibili potrebbero arrivare tra le 7-8 del mattino in Italia. L'impatto sui mercati potrebbe essere considerevole in entrambi i casi e potrebbero durare diverse settimane. Intanto Wall Street ha messo a segno sino ad oggi la più lunga scia negativa (8 sedute consecutive in calo per l'S&P500) da ottobre 2008.

Al centro dell'attenzione degli investitori ci sarà anche il dollaro statunitense, atteso in deprezzamento nel caso di una vittoria di Trump. Oltre alle prospettive economiche più incerte, il mercato potrebbe scontare anche un rinvio del rialzo dei tassi d'interesse a dicembre da parte della Federal Reserve, le cui aspettative per ora rimangono ancora sostenute (circa al 70%).

Questo evento è grande abbastanza da offuscare ogni indicazione macroeconomica, incluse quelle che arriveranno dalla Cina (bilancia commerciale e inflazione).

 

Lunedì 7 Novembre

Ordini all’industria settembre, GERMANIA

Vendite al dettaglio settembre, EUROZONA

 

Martedì 8 Novembre

Bilancia commerciale ottobre, CINA

Produzione industriale settembre, GERMANIA

Bilancia commerciale settembre, GERMANIA

Produzione industriale settembre, UK

Report JOLTS settembre, USA

***ELEZIONI PRESIDENZIALI USA***

 

Mercoledì 9 Novembre

***RISULTATI ELEZIONI PRESIDENZIALI USA***

Tasso inflazione ottobre, CINA

Bilancia commerciale settembre, UK

Scorte settimanali di petrolio, USA

 

Giovedì 10 Novembre

Decisione di politica monetaria della Reserve Bank of New Zealand (RBNZ), NUOVA ZELANDA

Richieste settimanali sussidi disoccupazione, USA

Discorso di James Bullard (Fed di St. Louis, membro votante FOMC) 

 

Venerdì 11 Novembre

Tasso inflazione finale ottobre, GERMANIA

Fiducia dei consumatori Univ. del Michigan preliminare novembre, USA

Inizia a fare trading

Apri un conto e riceverai i segnali di trading dei nostri esperti.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.