Week Ahead: 29 Gennaio- 2 Febbraio. L'ultima della Yellen

Lo scettro passerà ora a Jerome Powell, mentre tra Usa ed Europa impazza la guerra valutaria.

bg_janet_yellen_1446114
Fonte: Bloomberg

Dopo Draghi sarà la volta di Janet Yellen, l'ultima da governatrice della Fed, prima che lasci il posto a Jerome Powell. Intanto tra Europa e Usa ci sono segnali di guerra valutaria in atto. Draghi non è riuscito a smorzare la forza della moneta unica nei confronti del biglietto verde nella conferenza stampa successiva all'annuncio di politica monetaria, pur sottolineando più volte come il cambio rappresenti un fattore di incertezza per la stessa Bce. L'attenzione degli operatori pertanto rimarrà incentrata proprio sul cross più importante del mondo in vista dell'appuntamento della Federal Reserve.

Tanti i dati macro di rilievo, a partire dai Non Farm Payrolls di gennaio che potrebbero risentire in qualche modo del brevissimo shutdown e delle condizioni climatiche avverse che hanno interessato gli Usa. In Europa, il focus sarà sugli indici PMI e soprattutto sulle stime flash dell'inflazione di gennaio. Sul fronte corporate, occhi puntati su Apple.

 

Lunedì 29 Gennaio

Redditi e consumi personali dicembre, USA

Indice manifatturiero Dallas Fed gennaio, USA

 

Martedì 30 Gennaio

Indici fiducia gennaio, Eurozona

Tasso inflazione prel. gennaio, Germania

Indici prezzi abitazioni Case-Shiller dicembre, USA

Fiducia consumatori gennaio, USA

Trimestrale di AMD

 

Mercoledì 31 Gennaio

Tasso inflazione 4T, Australia

Vendite al dettaglio dicembre, Germania

Tasso inflazione prel. gennaio, Eurozona

Stime ADP posti lavoro privato gennaio, USA

Indice Chicago PMI gennaio, USA

Indice pending home sales dicembre, USA

Scorte settimanali di petrolio, USA

Decisione di politica monetaria della Federal Reserve (Fed), USA

Trimestrale di AT&T, Boeing, eBay, Facebook e Microsoft

 

Giovedì 1 Febbraio

Indici PMI manifatturiero gennaio, Eurozona

Decisione di politica monetaria della Czech National Bank (CNB), Repubblica Ceca

Nuove richieste settimanali sussidi disoccupazione, USA

Indice PMI manifatturiero gennaio, USA

Indice ISM manifatturiero gennaio, USA

Spesa per costruzioni dicembre, USA

Trimestrale di Alphabet, Apple e Visa

 

Venerdì 2 Febbraio

Prezzi produzione dicembre, Eurozona

Non Farm Payrolls gennaio, USA

Fiducia consumatori Univ. Michigan finale gennaio, USA

Trivelle settimanali attive Baker Hughes, USA

Trimestrale di Chevron

Inizia a fare trading

Apri un conto e riceverai i segnali di trading dei nostri esperti.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.