Week Ahead: 26 Febbraio – 2 Marzo. La prima di Powell e l'Italia al voto

Gli operatori ascolteranno parola per parola l'audizione del neo presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, davanti al Congresso Usa.

IG-Jerome-Powell-hero

É una settimana molto importante quella che si appresta ad iniziare sui mercati. L'appuntamento clou ci sarà martedì pomeriggio, quando il neo presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, terrà il suo primo discorso ufficiale davanti al Congresso statunitense a cui seguirà quello di giovedì davanti al Senato. Gli operatori ascolteranno ogni parola per carpire cosa pensa di fare la Federal Reserve, alla luce delle nuove indicazioni sull'inflazione e sulla crescita. Va ricordato, tra l'altro, che i verbali dell'ultima riunione non tengono conto dell'aumento del budget per i prossimi due anni da 300 miliardi di dollari. Un aspetto questo che contribuisce ad alimentare spinte rialziste sui rendimenti dei Treasury, il fattore che ha fatto scattare le vendite sui mercati a inizio mese.

A fare da contorno a questo appuntamento, saranno anche le figure sul Pil Usa del 4° trimestre e i dati sul comparto manifatturiero.

In Europa, il ciclo elettorale iniziato un anno fa si appresta a terminare con il voto in Italia. Secondo gli ultimi sondaggi, nessuna forza politica dovrebbe arrivare al 40%, aprendo di fatto a una forte incertezza post voto. Lo scenario più accreditato al momento rimane quello di un governo di larghe intese (o un governo tecnico) ed escludiamo un ritorno immediato alle urne. Le tensioni hanno iniziato a farsi sentire questa settimana sul debito italiano, con lo spread risalito sopra area 140 punti base.

Sul fronte macro eurozona, attesissimi saranno i dati sull'inflazione preliminare di febbraio.

 

Lunedì 26 Febbraio

Indice CFNAI gennaio, USA

Vendite nuove case gennaio, USA

Indice Fed di Dallas, USA

 

Martedì 27 Febbraio

Indici di fiducia febbraio, Eurozona

Tasso inflazione prel. febbraio, Germania

Ordini beni durevoli gennaio, USA

Bilancia commerciale beni, USA

Prezzi abitazioni Case-Shiller dicembre, USA

Audizione di Jerome Powell (Presidente Fed) alla Commissione finanza del Congresso

Fiducia consumatori febbraio, USA

 

Mercoledì 28 Febbraio

Tasso inflazione prel. febbraio, Eurozona

Seconda lettura PIL 4T, USA

Indice Chicago PMI febbraio, USA

Indice Pending Home sales gennaio, USA

Scorte settimanali di petrolio, USA

 

Giovedì 1 Marzo

PMI manifatturiero febbraio, Eurozona

Nuove richieste settimanali sussidi disoccupazione, USA

Redditi e consumi personali gennaio, USA

PMI manifatturiero febbraio, USA

ISM manifatturiero febbraio, USA

Audizione di Jerome Powell (Presidente Fed) davanti alla Commissione bancaria del Senato

Spesa per costruzione gennaio, USA

Discorso di William Dudley (Federal Reserve di New York, votante) in Brasile

 

Venerdì 2 Marzo

Tasso inflazione gennaio, Giappone

Vendite al dettaglio gennaio, Germania

Prezzi alla produzione gennaio, Eurozona

Pil 4T, Canada

Fiducia consumatori Univ. Michigan febbraio finale, USA

Trivelle settimanali attive Baker Hughes, USA

 

Domenica 4 Marzo

Elezioni italiane, alle 23:00 verranno pubblicati gli exit poll, Italia

Risultati delle consultazioni tra gli iscritti dell'SPD sul nuovo governo, Germania

Inizia a fare trading

Apri un conto e riceverai i segnali di trading dei nostri esperti.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.