WEEK AHEAD: 25 - 29 Aprile

Settimana densa di appuntamenti chiave, grande attenzione rivolta al Pil Usa.

bg_BOJ_AX058_7042_9
Fonte: Bloomberg

Ci aspetta una settimana molto importante per i mercati finanziari. Sono moltissimi i market mover in agenda, alcuni in grado di avere ripercussioni anche per più di una seduta. Su tutti spicca la pubblicazione della stima del PIL Usa del primo trimestre. La crescita dovrebbe essere rallentata nei primi tre mesi dell'anno a un timido +0,3% dall'1,4% del trimestre precedente. Dati più deboli o addirittura negativi potrebbero dare avvio a delle vendite marcate sui listini. Importanti saranno anche i dati sul mercato immobiliare e gli ordini di beni durevoli di marzo.

Tornando in Europa, saranno rilasciate le figure sull'inflazione preliminare di aprile, mentre dalla Germania arriverà l'indice IFO. Grande attesa anche per il dato sul Pil che arriverà dalla Gran Bretagna mercoledì.

Sul fronte Banche centrali, attesi tra gli altri gli appuntamenti della Fed e della BoJ. Se dalla prima non sono attese particolari indicazioni di rilievo, gli operatori hanno l'attenzione rivolta soprattutto alla Bank of Japan. Secondo le ultime indiscrezioni la Banca centrale nipponica sarebbe pronta a tagliare ulteriormente i tassi sui depositi e a portare in negativo anche quelli di rifinanziamento alle banche, misura questa ben più importante rispetto a quella fatta dalla Bce e in grado di dare una scossa alle borse.

Sarà intenso anche il flusso di trimestrali, su cui spiccano i conti di Apple (martedì sera).

 

Lunedì 25 Aprile

Indice IFO fiducia degli imprenditori aprile, GERMANIA

Vendita di nuove case marzo, USA

Indice manifatturiero Dallas Fed aprile, USA

Conti di Halliburton

 

Martedì 26 Aprile

Vendite al dettaglio marzo, GERMANIA

Ordini di beni durevoli marzo, USA

Indice prezzi immobili Case-Shiller febbraio, USA

Indice fiducia consumatori aprile, USA

Conti di Apple, AT&T, FCA

 

Mercoledì 27 Aprile

Tasso inflazione 1° trim., NUOVA ZELANDA

Stima PIL 1° trim., UK

Indice pending home sales marzo, USA

Scorte settimanali di petrolio, USA

Riunione di politica monetaria della Federal Reserve (FED), USA

Riunione di politica monetaria del Banco Central do Brasil (BCB), BRASILE

Conti di Boeing, Texas Instruments

 

Giovedì 28 Aprile

Riunione di politica monetaria della Reserve Bank of New Zealand (RBNZ), NUOVA ZELANDA

Tasso inflazione marzo, GIAPPONE

Indici fiducia aprile, EUROZONA

Tasso inflazione prel. aprile, GERMANIA

Stima PIL 1° trim., USA

Richieste settimanali sussidi disoccupazione, USA

 

Venerdì 29 Aprile

Riunione di politica monetaria della Bank of Japan (BoJ), GIAPPONE

Tasso inflazione prel. aprile, EUROZONA

Redditi e consumi personali marzo, USA

Chicago PMI marzo, USA

Fiducia consumatori Univ. del Michigan finale aprile, USA

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.