Week Ahead: 23-27 Ottobre. Europa osservata speciale tra Bce e Catalogna

Gli investitori si concentreranno sull'evoluzione della crisi catalana e sulle prossime decisioni della Banca centrale europea.

bg_mario_draghi_1373079
Fonte: Bloomberg

Si è chiusa una settimana interlocutoria sui mercati, con la performance delle borse europee vicina alla parità, mentre Wall Street ha continuato ad aggiornare i nuovi record. La differente performance sembra essere giustificata da due eventi specifici: se la questione catalana ha penalizzato il sentiment nel Vecchio continente, sull'altra sponda dell'oceano, l'approvazione della legge di bilancio ha alimentato speranze per una più rapida riforma fiscale.

La settimana che si accinge ad iniziare potrebbe dare qualche indicazione in più. Il focus sarà sull'Europa che, oltre alla Spagna, vede protagonista la riunione della Bce da cui si attendono spunti sulle prossime manovre di politica monetaria. Il mercato sembra essere pronto a una modifica del programma di QE che interessi sia la durata che l'ammontare. Al momento crediamo che le opzioni sul tavolo siano principalmente due:

1. riduzione degli acquisti a 30 miliardi al mese fino a settembre 2018;

2. riduzione a 20 miliardi al mese fino a dicembre 2018.

Il tutto ovviamente con la possibilità di modificarlo a seconda delle necessità.

Negli Stati Uniti, invece, oltre alla citata riforma fiscale, il mercato rimane in attesa di conoscere la persona che succederà alla Yellen. Le ultime proiezioni vedrebbero in pole position l'attuale membro del Board della Fed, Jerome Powell, il meno falco tra tutti gli aspiranti, Yellen esclusa.

Nonostante abbiamo ancora una view rialzista sui mercati fino a fine anno, crediamo che le turbolenze possano interessare il mercato nelle prossime due settimane. Per molti, però, potrebbe essere un occasione (buy the dip) per rientrare e approfittare del consueto rally di Natale.

 

Lunedì 23 Ottobre

Indice CFNAI settembre, USA

Reazione dei mercati agli sviluppi della crisi catalana

Trimestrali di Halliburton e State Street

 

Martedì 24 Ottobre

Stima flash PMI ottobre, Eurozona

Stima flash PMI ottobre, USA

Trimestrali di 3M, AMD, AT&T, Caterpillar e GM

 

Mercoledì 25 Ottobre

Ordini all’industria e fatturato agosto, Italia

Indice IFO ottobre, Germania

Stima flash PIL 3° trim., UK

Ordini beni durevoli settembre, USA

Vendita nuove abitazioni settembre, USA

Decisione di politica monetaria della Bank of Canada (BoC, Canada) e del Banco Central do Brasil (BCB, Brasile)

Scorte settimanali di petrolio, USA

Trimestrali di Boeing e Coca Cola

 

Giovedì 26 Ottobre

Decisione di politica monetaria della Norges Bank (NB, Norvegia), della Sveriges Riksbank (SRB, Svezia) e della Central Bank of the Republic of Turkey (CBRT, Turchia)

Decisione di politica monetaria della Banca centrale europea (BCE), Eurozona

Nuove richieste settimanali sussidi disoccupazione, USA

Bilancia commerciale beni settembre, USA

Indice Pending Home sales settembre, USA

Discorso di Neel Kashkari (Federal Reserve Minneapolis, votante)

Trimestrali di Amazon, Intel e Microsfot

 

Venerdì 27 Ottobre

Tasso inflazione ottobre, Giappone

Prima lettura PIL 3° trimestre, USA

Fiducia consumatori Univ. Michigan finale ottobre, USA

Trivelle settimanali attive Baker Hughes, USA

Inizia a fare trading

Apri un conto e riceverai i segnali di trading dei nostri esperti.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.