Week Ahead: 20-24 Novembre. Riflettori puntati ancora sulla riforma fiscale USA

Dopo il passaggio alla Camera, si attende il voto del Senato nella settimana del Thanksgiving Day.

bg_retail_shoppers_1545543
Fonte: Bloomberg

Sarà rivolto ancora agli Stati Uniti lo sguardo degli investitori in una settimana che sarà caratterizzata anche dalla corsa agli acquisti di Natale e dalla festività del Thanksgiving Day. Il focus principale dei mercati è la riforma fiscale negli USA, dove si attende il voto del Senato dopo il passaggio alla Camera.

L'incertezza è massima dato che già alla Camera una parte dei repubblicani si è schierata contro il passaggio della norma e i numeri al Senato a vantaggio del GOP sono limitati a due membri. Insomma tutto è ancora in discussione e non si escludono sorprese. Trump vorrebbe arrivare a una firma finale entro Natale e si tratterebbe del suo primo successo e quello più atteso, dato che sono 30 anni che manca una riforma simile negli USA.

Sul fronte macro, mercoledì ci saranno tanti dati in agenda, su cui spiccano gli ordini di beni durevoli.

 

Lunedì 20 Novembre

Prezzi alla produzione ottobre, Germania

 

Martedì 21 Novembre

Debito pubblico ottobre, UK

Indice Fed di Chicago ottobre, USA

Vendita case esistenti ottobre, USA

 

Mercoledì 22 Novembre

Ordini beni durevoli ottobre, USA

Nuove richieste settimanali sussidi disoccupazione, USA

Fiducia consumatori novembre, USA

Scorte settimanali di petrolio, USA

Pubblicazione verbali del FOMC, USA

 

Giovedì 23 Novembre

Stima flash PMI novembre, Eurozona

Decisione di politica monetaria della South African Reserve Bank (SARB), Sud Africa

Mercati USA chiusi per Thanksgiving Day

 

Venerdì 24 Novembre

Indice IFO novembre, Germania

Fatturato e ordini all’industria settembre, Italia

Stima flash PMI composito novembre, USA

Trivelle settimanali attive Baker Hughes, USA

Wall Street chiude prima per Black Friday

Inizia a fare trading

Apri un conto e riceverai i segnali di trading dei nostri esperti.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.