Week Ahead: 18-22 giugno, resa dei conti a Vienna sul petrolio

Agenda dei principali eventi economici della settimana

bg_oil_pump_7745
Fonte Bloomberg

Dopo l’estrema volatilità portata dai meeting delle banche centrali la prossima ottava sarà meno ricca di eventi macroeconomici di particolare rilevanza. L’appuntamento clou sarà la riunione dei membri del cartello OPEC che si annuncia particolarmente tesa sulla scia dei difficili rapporti tra i vari paesi.

Attenzione anche ai tanti interventi dei banchieri centrali soprattutto europei e ai possibili sviluppi della guerra commerciale. Senza dimenticare che in settimana si terrà il Consiglio Direttivo della Bank of England.

Tra le cifre macro: indici PMI in Eurolandia, PIL del primo trimestre in Francia.

 

Lunedì 18 Giugno

Bilancia commerciale, Italia.

Conferenza stampa del governatore BCE Mario Draghi a Sintra in Portogallo

 

Martedì 19 Giugno

Minute ultimo meeting RBA, Australia;

Saldo delle partite correnti, Zona Euro;

Nuovi cantieri residenziali, Stati Uniti;

Licenze edilizie, Stati Uniti;

Scorte petrolio API, Stati Uniti

Intervento del governatore BCE Mario Draghi, del capo economista BCE Peter Praet a Sintra in Portogallo.

Intervento del presidente della FED di St Louis James Bullard sull’andamento dei prezzi e dei salari a Sintra in Portogallo

 

 

Mercoledì 20 giugno

Minute ultimo meeting BoJ, Giappone;

Prezzi alla produzione, Germania;

Vendite di case esistenti, Stati Uniti;

Scorte di petrolio e derivati EIA, Stati Uniti;

Incontro primo ministro UK Theresa May e primo ministro thailandese Prayut Chan-o-cha. 

 

Giovedì 21 Giugno

Meeting BoE decisione sui tassi, Regno Unito;

Richieste settimanali di sussidi di disoccupazione, Stati Uniti;

Leading indicator, Stati Uniti.

Meeting Eurogruppo.

 

Venerdì 22 Giugno

PIL 1T, Francia;

Indici PMI manifatturiero (preliminare), Germania, Francia, Zona euro;

Indici PMI dei servizi (preliminare), Germania, Francia, Zona euro;

Inflazione, Canada;

Numero di trivelle attive, Baker Hughes, Stati Uniti.

Meeting a Vienna dei paesi OPEC.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.