Week Ahead: 16 - 20 Aprile. Trimestrali Usa, Siria e protezionismo faranno da sfondo ai dati macro

I mercati proveranno a dare continuità al rimbalzo nonostante i molti temi che impensieriscono gli operatori.

bg_Shanghai_China_PX00235_9
Fonte: Bloomberg

Dopo aver messo a segno un buon rimbalzo, i mercati guarderanno alle trimestrali statunitensi che inizieranno ad intensificarsi nel corso della settimana con i primi industriali. Il continuo deprezzamento del dollaro statunitense potrebbe aver portato beneficio alle aziende Usa, anche se i timori di un maggiore protezionismo potrebbe spingere molte di queste a rivedere i target sul resto dell'anno.

Proprio a proposito del protezionismo, sarà interessante seguire le dichiarazioni che arriveranno da Cina e Usa sugli sviluppi dei negoziati in corso. Rimane questo il pericolo numero uno di mercati per il trimestre e per l'anno in corso. Più defilata la quesitone siriana, dopo che i toni si sono un po' placati negli ultimi giorni.

Da non sottovalutare gli importanti dati macro presenti in agenda, a partire dal PIL cinese del primo trimestre, utile per capire lo stato di salute della seconda economia del mondo. Negli Usa, il focus sarà sulle vendite al dettaglio di marzo e sulla pubblicazione del Beige Book della Federal Reserve, che potrebbe confermare i timori di molte aziende (soprattutto quelle del settore primario), dopo i recenti dazi sull'acciaio e sull'alluminio. In Europa, particolarmente seguito sarà l'indice Zew sulla fiducia degli investitori tedeschi, che potrebbe cercare riscatto dopo il tonfo del mese scorso.

Infine, merita attenzione l'evoluzione politica italiana, dopo il secondo giro di consultazioni. Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha affermato come non siano stati fatti progressi nell'ultima settimana e che il Paese necessita di un governo con pieni poteri. A questo punto, in mancanza di un accordo tra Salvini e Di Maio, diventa molto probabile l'affidamento di un incarico esplorativo in capo a una figura terza che possa andare a chidere la maggioranza in Parlamento.

 

Lunedì 16 Aprile

Vendite al dettaglio marzo, USA

Empire State Manufacturing aprile, USA

Indice immobiliare NAHB aprile, USA

Discorso di Raphael Bostic (Fed di Atlanta, votante)

 

Martedì 17 Aprile

PIL 1T, Cina

Produzione industriale marzo, Cina

Vendite al dettaglio marzo, Cina

Tasso disoccupazione febbraio, UK

Indice Zew aprile, Germania

Avvio cantieri marzo, USA

Produzione industriale marzo, USA

Discorso di John Williams (Fed di San Francisco, votante) e Randal Quarles (Board of Governors, votante)

Trimestrale di IBM

 

Mercoledì 18 Aprile

Bilancia commerciale marzo, Giappone

Ordini e fatturato industria febbraio, Italia

Tasso inflazione marzo, UK

Tasso inflazione finale marzo, Eurozona

Decisione di politica monetaria della Bank of Canada (BoC), Canada

Scorte settimanali di petrolio, USA

La Federal Reserve pubblica il Beige Book

Discorso di William Dudley (Fed di New York, votante)

Trimestrali di Alcoa e American Express

 

Giovedì 19 Aprile

Tasso disoccupazione marzo, Australia

Nuove richieste settimanali sussidi disoccupazione, USA

Indice Filadelfia Fed aprile, USA

 

Venerdì 20 Aprile

Prezzi alla produzione marzo, Germania

Vendite al dettaglio marzo, Canada

Tasso inflazione marzo, Canada

Trivelle settimanali attive Baker Hughes, USA

Trimestrale di GE

Inizia a fare trading

Apri un conto e riceverai i segnali di trading dei nostri esperti.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.