Week Ahead: 12-16 dicembre – Federal Reserve, Petrolio

Agenda dei principali eventi economici della settimana

bg_janet_yellen_1446429
Fonte Bloomberg

L’attenzione in settimana è concentrata sul meeting del FOMC che inizierà martedì per poi concludere i lavori mercoledì con l’annuncio delle nuove misure di politica monetaria. “Nuove” perché la commissione operativa della FED, salvo colpi di scena dell’ultima ora, dovrebbe scegliere di rialzare i tassi d’interesse di 25 punti base.

La FED non è l’unico appuntamento da tenere sotto controllo. Molti i dati macroeconomici pubblicati in settimana, da inflazione a disoccupazione, dalle vendite al dettaglio all’indice ZEW. Argomento caldo sarà l’andamento del petrolio che ha mosso notevolmente le piazze finanziarie nelle ultime sedute. In avvio di settimana il greggio ha toccato nuovi massimi degli ultimi 18 mesi dopo l’accordo dell’OPEC (e paesi non-OPEC) di tagliare la produzione di oro nero.

In Italia i riflettori sono puntati sul settore bancario e soprattutto su Banca Mps che deve affrontare un aumento di capitale di 5 miliardi di euro in una situazione decisamente ancora più complicata dopo la caduta del Governo Renzi.

Lunedì 12 Dicembre  

Ordinativi di macchinari, GIAPPONE.

 

Martedì 13 Dicembre

Produzione industriale, CINA;

Vendite al dettaglio, CINA;

Inflazione, GERMANIA;

Inflazione, SPAGNA, REGNO UNITO;

Produzione industriale, ITALIA;

Disoccupazione, ZONA EURO;

Indice ZEW fiducia GERMANIA;

Prezzi import/export; STATI UNITI;

Inizio del meeting del FOMC, commissione operativa della FED, STATI UNITI.

 

Mercoledì 14 Dicembre

Indice fiducia consumatori, AUSTRALIA;

Rapporto Tankan settore manifatturiero, GIAPPONE;

Produzione industriale, GIAPPONE;

Inflazione, FRANCIA, ITALIA;

Disoccupazione, REGNO UNITO;

Produzione industriale, ZONA EURO;

Prezzi alla produzione, STATI UNITI;

Vendite al dettaglio, STATI UNITI;

Produzione industriale, STATI UNITI;

Tasso di utilizzo della capacità produttiva, STATI UNITI;

Scorte all’ingrosso, STATI UNITI;                       

Scorte di petrolio e derivati, STATI UNITI;

Riunione FOMC, decisione sui tassi d’interesse, STATI UNITI.

 

Giovedì 15 Dicembre

Disoccupazione, AUSTRALIA;

Indice PMI composito, FRANCIA, GERMANIA, ZONA EURO;

Vendite al dettaglio, REGNO UNITO;

Riunione BoE, decisione sui tassi d’interesse, REGNO UNITO;

Inflazione, STATI UNITI;

Richieste settimanali di sussidi disoccupazione, STATI UNITI;

Indice NY Empire State Manufacturing, STATI UNITI;

Indice della FED di Philadelphia, STATI UNITI;

Indice PMI manifatturiero, STATI UNITI;

Indice NAHB settore immobiliare, STATI UNITI.

 

Venerdì 16 Dicembre

Bilancia commerciale, ITALIA, ZONA EURO;

Inflazione, ZONA EURO;

Licenze edilizie, STATI UNITI;

Nuovi cantieri residenziali, STATI UNITI;

Numero di trivelle attive (Baker Hughes), STATI UNITI.

Inizia a fare trading

Apri un conto e riceverai i segnali di trading dei nostri esperti.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.