Week Ahead: 07-11 maggio, BoE, inflazione e Trump su nucleare

Agenda dei principali eventi economici della settimana

TRUMP_US

Tanti appuntamenti macroeconomici in settimana. Uno degli eventi più importanti sarà il meeting del Consiglio direttivo della Bank of England che deciderà in materia di politica monetaria. Sarà molto interessante valutare anche l’inflation report pubblicato sempre giovedì. Anche negli Stati Uniti riflettori puntati sull’andamento dei prezzi al consumo. Dopo il deludente dato sulla creazione di posti di lavoro in aprile e sulla crescita dei salari la FED guarderà con particolare attenzione le pressioni inflazionistiche, che potrebbero fare la differenza per quanti ulteriori rialzi del costo del denaro ci saranno nel 2018.

La prossima settimana sarà anche decisiva anche in merito all’accordo sul nucleare con l’Iran. Trump deve decidere entro il 12 maggio se abbandonare il patto. In passato il presidente era stato molto critico dell’accordo (definito “insane”) portato avanti da Barack Obama e firmato da Iran, Regno Unito, Germania, Francia, Cina

Nelle ultime ore sono aumentate le probabilità che Trump possa scegliere una strada più conciliante nei confronti di Teheran e quindi non cedere alle pressioni di Israele. Un Trump aggressivo invece avrebbe un effetto devastante nella già difficile situazione in Medio Oriente.

Da non dimenticare la situazione in Italia per la formazione del Governo. Lunedì il presidente Mattarella dovrebbe concludere le consultazioni, sempre più probabile lo scenario di elezioni entro fine anno.
 

Lunedì 07 Maggio

Minute meeting Bank of Japan, Giappone;

Ordini industriali, Germania;

Inflazione, Svizzera;

Mercati UK chiusi per Bank Holiday

Intervento del governatore della FED di Atlanta, Raphael Bostic, a una conferenza nello stato della Georgia.

Intervento del governatore della FED di Richmond, Tom Barkin, a una conferenza alla George Mason University.

Intervento del governatore della FED di Philadelphia, Patrick Harker, a una conferenza nello stato della Georgia.

Intervento del governatore della FED di Dallas, Robert Kaplan, a una conferenza nello stato della Georgia.

Intervento del governatore della FED di Chicago, Charles Evans, a una conferenza nello stato della Georgia.

 

Martedì 08 Maggio

Bilancia commerciale, Cina;

Vendite al dettaglio, Australia;

Bilancia commerciale, Germania;

Scorte di petrolio API, Stati Uniti.

 

Mercoledì 09 Maggio

Prezzi alla produzione, Stati Uniti;

Scorte di petrolio e derivati; Stati Uniti.

Intervento del governatore della FED di Atlanta, Raphael Bostic, a una conferenza a Jacksonville su outlook economico e politica monetaria.

 

Giovedì 10 Maggio

Bilancia commerciale, Giappone;

Produzione industriale, Regno Unito;

Meeting BoE, decisioni su politica monetaria, Regno Unito;

Inflation report, Regno Unito;

Inflazione, Stati Uniti;

Richieste settimanali di sussidi di disoccupazione, Stati Uniti;

 

Venerdì 11 Maggio

Disoccupazione, Canada;

Prezzi import/export, Stati Uniti;

Indice fiducia consumatori Università Michigan, Stati Uniti;

Numero di trivelle attive, Baker Hughes, Stati Uniti.

 

 

 

 

 

 

 

 

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.