VIX ai massimi da giugno 2012

Ennesima brutta chiusura a Wall Street con gli indici che hanno così messo a segno nelle ultime tre sedute la più brutta performance da quasi tre anni.

bg_VIX trading stock shares equities 5
Fonte: Bloomberg

La fase depressiva non sembra essere destinata a terminare qui. La rottura di alcuni supporti importanti sull'S&P500 apre ora a una fase di affondo importante.
La volatilità rimane molto importante sui mercati, pertanto raccomandiamo cautela. Oggi potremmo assistere a un tentativo di rimbalzo delle borse mondiali in scia ai conti che arriveranno a metà seduta dalle principali banche statunitensi.
L'indice VIX, che misura la volatilità implicita del principale indice azionario del mondo, è salito a 24,65% valore più alto da giugno 2012.
In scia a un recupero delle borse oggi, l'indice potrebbe scendere repentinamente, ma dovrebbe comunque arrestarsi sull'area di 19-17%.
Il principale target rialzista rimane collocato proprio sui picchi di giugno 2012, quando sfiorò il 26,50%. Saremo comunque lontani dai picchi toccati sulle tensioni del 2011, quando abbiamo sfiorato il 48%.
 

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.